12 novembre 2009

Sliding doors


Non è un altro post dedicato al cinema come potrebbe lasciar intuire la locandina, questo post è dedicato al concetto di "sliding doors", alle coincidenze e ai punti di svolta casuali che cambiano in meglio o in peggio la nostra vita. Non so se avete visto questo film che io ho trovato carino, da un episodio (la Paltrow torna indietro a casa e trova il fidanzato bastardone a letto con un'altra) la vita della protagonista si sdoppia e il film ci mostra lo svolgersi di queste due vite parallele per poi arrivare (ottimisticamente!) alla conclusione che comunque la Paltrow avrebbe lasciato il bastardone e avrebbe trovato la felicità con l'uomo giusto che avrebbe incontrato in ogni caso perchè era destino..beh il concetto alla base del film è molto affascinante... e voi avete dei punti di svolta casuali positivi o negativi da raccontare? Per il nostro incontro il punto di svolta è stato l'ascolto di Tiffany su radio Due? Ci pensate se Anna fosse stata una fan di Radio Boyager, io una fan di Radio Chiacchiera, Amanda una fan di Radio Ambulatorio, GianfraH di Radio Sardegna Forever e Giulio di Radio Pooh 24 ecc...non ci saremmo mai incontrati!!!

19 commenti:

giulio ha detto...

Chi fermerà la musica ?

Mucciante

alessandra ha detto...

@Giulio
Ti boccio, fai sempre interventi fuori tema!!!

Gloria ha detto...

Oh Alessandra, che bello Sliding doors! mi piace così tanto John Hannah (si scrive così, boh)
A dispetto di quello spelacchiato di Kevin come dicevi tu.
Meno male che abbiamo preso tutti lo stesso treno (Tiffany.) Il viaggio insieme è più bello.
Questo blog è come un salotto. si sta comodi come in pantofole conversando con piacere. cosa si può volere di più?

maria grazia ha detto...

Vero Gloria!Sliding doors, è un film carino, e devo riconoscere che inglesi e americani, da idee abbastanza semplici costruiscono delle sceneggiature molto carine, io per esempio ho visto recentemente "a serious man" dei fratelli Coen, ve lo consiglio...perchè ad un uomo che si comporta bene succedono molte brutte cose? nasce tutto da lì, ma è recitato molto bene da attori non professionisti, vabbeh ho deviato un po'..

alessandra ha detto...

@Gloria
Pure io ho un debole per John Hannah, ti ricordi che in "Quattro matrimoni e un funerale" faceva il gay che al funerale recitava quella splendida poesia credo di Auden dedicata al suo compagno morto!!

Gloria ha detto...

@ Alessandra : uh si, me lo ricordo, che bello! è così carino con un viso rassicurante. Più bello di Hugh Grant

@Maria Grazia : mo me lo segno. mi hai incuriosito

Anna S ha detto...

@alessandra, sì è Auden, "Funeral Blues" contenuta nella raccolta "La verità vi prego sull'amore" pubblicata in Italia da Adelphi.

La vostra petulante Scassalcazzaja vi saluta perché sta andando dal dermatologo.
A domani

amanda ha detto...

scusate ma sono sintonizzata su radio ambulatorio

alessandra ha detto...

@Amanda
No almeno tu non mi fare un post fuori tema, da te mi aspettavo di più!!! Nessuno che mi ha risposto a tono al tema del post, tutti rimandati a domani!E venite accompagnati dai genitori o muniti di apposita giustificazione....

stefania ha detto...

hai ragione Ale, dobbiamo solo ringraziare radio tiffany.
ma siamo proprio sicuri che non sarebbe stato meglio lasciare che giulio ascolatasse radio pooh?? :-)

amanda ha detto...

bene prima dell'arrivo dei maialini se ci riesco ecco le mie sliding doors.
Sapete dei miei due anni da pendolare a Merano (siiii basta direte voi!).La prima mattina aspetto il treno a Padova e sulla banchina vedo un mio conoscente che non vedevo da tempo, mi presenta un suo amico, casualmente incontrato lì, bene quello che mi è stato presentato, pendolava tutti i giorni fino a Trento, diventò il mio compagno di viaggio, ma soprattutto mi fece conoscere i pendolari della seconda tratta: quella da Verona a Bolzano, tra questi, due sono diventati tra i miei più cari amici.

Giulio ha detto...

aLESSANDRAAA uffa perchè mi bocci ? Chi fermerà la musica è un vecchio cavallo di battaglia dei Pùh !!

alessandra ha detto...

Adesso metto i voti come la professoressa Anna il giorno dopo Boyager...
Allora Amanda : 10 e lode
Giulio: 2
@Stefania
Nonostante tutto penso che è stato meglio che Giulio ascoltasse Radio Due, chi ce le farebbe altrimenti le farneticazioni sui collegamenti tra il Codice Atlantico e gli orari dei treni e poi non avresti incontrato il tuo grande amore che ti LOVVA

stefania ha detto...

eh... ale, forse hai ragione...
l'uomo falena mi mette le ali...

Giulio ha detto...

Ammazza Alessandra ma ti leggi proprio tutto eh ?

alessandra ha detto...

@Giulio
Ho una memoria di elefante, ma per fortuna non il corpo...certo se mi continuate a tentare coi biscotti del Mulino Bianco

Anna S ha detto...

Coincidenze... Ho un'esistenza talmente piatta che bo, non mi viene in mente mica niente.

O forse sì: il primissimo giorno di università una petulante ciellina mi obbligò a seguirla a una lezione e luce fu! Nel senso che ho deciso che mi sarei laureata con quella cattedra e così è stato.
Non so se ho fatto un affare. La psiche del mio relatore certamente No! Povero...

alessandra ha detto...

@Anna
Ma come? La tua svolta positiva non è stata quando casualmente accendendo la televisione, ti sei sintonizzata su rai due e hai scoperto Giacobbo e il suo Boyager?

Anna S ha detto...

@alessandra ma quella è stata proprio tutta un'evoluzione interiore e poi non sarà proprio stata una coincidenza, essendo il palinsesto una creazione fortemente voluta e opportunamente calendarizzata dai Maya.

A proposito: sapete che i miei amici del Centro Geofisico Prealpino che si trova sopra Varese sono letteralmente subissati da domande giacobbiane sul 2012? Non ce la fanno più!