13 gennaio 2010

Il secondo

video

Il secondo !
Che tristezza ! Ci hanno ridotto il tempo !
Il secondo lo hanno dimezzato !
Ma come è possibile tutto ciò e che ti passa ,oggi , per la mente ?
Per spiegare questo fenomeno ,bisogna risalire alle poche nozioni di fisica e di matematica che ancora conservo fra i miei quattro neuroni.
Cos’è il secondo .
Aiutandomi con wikipedia, si definisce secondo la durata di 9.192.631.770 oscillazioni dell’atomo di cesio-133 .
Questo è il valore di riferimento adottato da tutti i bipedi che esplicano le loro funzioni sul pianeta terracqueo.
Ma in Italia ,dalla Val d’Ossola a Pantelleria e dall’Argentera a Gorizia , deve essere ridotto . E’ troppo lungo.
Il terzo parlamento dello Stato ha espresso la necessità, in molte sedute piene di grida ,interruzioni del relatore , interpretazioni di letture ecc. , di abbreviare tutto.
E’ troppo lungo il periodo di pensionamento,
troppo quello per un procedimento di un Azzecca Garbugli
troppo quello per permettere ai cugini ispano- gallici di raggiungere i casinò della Croazia
troppo il tempo che Scilla è stata separata da Cariddi
troppo il tempo che si passa nelle camerette con la luce quadrettata
troppo… un po’ per un sacco di cose.
Questo è il nuovo trend : essere veloci, rapidi, fare presto, realizzare tutto subito, pensare veloci, consumare veloc…….
No ! in questo caso no !
Per favore, fatemi un grande favore, non mi ponete dei termini e dei limiti in queste occasioni ! Non ve lo permetto ! A nessuno !

29 commenti:

amanda ha detto...

giù le mani dal secondo! Prendetevela con il primo che per giunta si deposita sui fianchi e poi costa fatica buttare giù i chili di troppo :-)

Firmato una secondogenita

Anna S ha detto...

Ma secundum res o secundum vocem?

amanda ha detto...

@Anna prendila come vuoi

alessandra ha detto...

Come direbbe la nostra Anna, caro Tonino chapeau!
E mi piace anche il sottotitolo latino "Festina lente"!
Se c'è una cosa che mi stressa è essere circondata da persone che vanno di fretta anche quando non è necessario, io continuo a dire, fate con calma, non c'è bisogno di affrettarsi, ma la fretta è diventata un modo di essere a prescindere dalle contingenze.

alessandra ha detto...

@Amanda
Viva i primogeniti che sono gli apripista di tutto! I secondogeniti trovano la strada spianata! :-))

Anna S ha detto...

@alessandra, tutto vero. Resta però il fatto che in certe situazioni almeno la velocità è determinante; penso a situazioni lavorative.

Ecco, un libro che prometteva molto e mi ha deluso parecchio è "La lentezza" di Kundera, salvo l'originalissima idea di far dialogare il Settecento e la contemporaneità con insolita abilità. Pochi altri, oltre Kundera, l'hanno saputo fare.

Anna S ha detto...

@alessandra, il secondo, in genere scalza il primo su tutti i fronti...! Amanda, io e forse altri ne sappiamo qualcosa.

:-))

alessandra ha detto...

@Anna
Ma io ovviamente non parlavo di situazioni lavorative e personali in cui la velocità è necessaria, volevo dire che, anche laddove non è più necessario correre, le persone non riescono a rilassarsi, continuano irrazionalmente a correre, è un male dei nostri tempi. Lo vedo anche quando parli a cena in situazioni di assoluto relax, le persone non ti ascoltano perchè sono già prese da un pensiero successivo o da chissà cos'altro.

I primi sono i mejo, anche a tavola!!!

Gloria ha detto...

I secondogeniti sono i cocchi! e hanno già la strada spianata.. tutto in discesa..
viva i secondi!

Anna S ha detto...

@Gloria, beh oddio, proprio tutto in discesa magari no... Ahimè.

@Alessandra, vero, le persone che non ti ascoltano quando parli e ti parlano sopra sono intollerabili. Spesso però è una questione di ansia, più che assuefazione alla velocità

Gloria ha detto...

Anna : si lo so, ma cerco di pensare positivo. forse era più facile da piccoli. un fratello maggiore ti difendeva, si prendeva le colpe, se lui poteva fare o avere qualcosa, allora era concesso anche a te!
poi si cresce e te la devi vedere da te.

Anna S ha detto...

@Gloria, forse un fratello ma certo NON una sorella!! Mia sorella non mi ha MAI difesa, anzi, quando rompeva qualcosa (oltre gli orpelli) ero io che mi prendevo le cople.

Vabbeh ma stiamo andando fuori tema come al solito...

Gloria ha detto...

Anna : hai ragione! usciamo sempre dal tema.
in riga, abbiamo i secondi contati!!

michi ha detto...

per una serie di spiacevoli circostanze io sono costretta ad andare sempre di fretta.
Anche quando scrivo in quest'oasi di pace non riesco a fermarmi, a rileggere.
Forse è ansia o forse è assuefazione alla velocità.
Voglio prenderlo come proposito per questo anno appena inaugurato: imparare a respirare e a prendere tempo.

oriana ha detto...

in fondo siamo noi padroni del nostro tempo, sicuramente di una parte di esso. A noi gestirlo al meglio.

oriana ha detto...

@ Amanda
mi hai preso alla sprovvista, quando ho letto il tuo primo commento non smettevo più di ridere

amanda ha detto...

che avrò voluto dì? (cit)

mariangela ha detto...

@amanda cara sono sempre presente ma non ce la faccio a starvi dietro, purtroppo, e posso solo dire che siete speciali, come tu ben sai io sono una primogenita ma vorrei tanto essere stata la terza, a casa mia è quella che ha avuto tutti i vantaggi anche quelli mie, saluti dalle tue care e pie donne ti aspettiamo.

Lia ha detto...

"Chi ha tempo non aspetti tempo!"

alle ha detto...

Mi urta quando sei di fronte ad un problema, per te importante, e chi dovrebbe darti una mano o delle spiegazioni ti liquida in un nano
secondo. Per passare al prossimo.
Quando posso decidere io del mio tempo, cerco sempre di dosarlo il
meglio possibile. Ma la fretta non fa parte del mio carattere e, si sa, è pure una cattiva consigliera.

In quanto al fuori tema, io sono una secondogenita, a metà tra due fratelli. Per quanto la psicanalisi abbia ampiamente argomentato in materia, posso dire che mi ritengo variamente fortunata e non farei cambio con altra posizione di arrivo.

amanda ha detto...

mariangela per cortesia riesci a firmare la petizione cliccando il logo in prima pagina?

michi ha detto...

Fuori tema:Io sono stata primogenita "classica", di quelle assillate dai genitori e devo ammettere che le dinamiche si riproducono da madre esattamente allo stesso modo. I secondogeniti sono più scaltri e più bravi a dribblare. Sicuramente caratteri più "easy

michi ha detto...

@Amanda e tutti: che ne dici, ci consentiranno di postare qualche messaggio col link della petizione sul blog ufficiale Tiffany nel weekend così che qualche altro ascoltatore possa firmare?

maria grazia ha detto...

@Michi, mi sa di no...

alessandra ha detto...

@Michi
Non credo che lo permetteranno se vogliono rimanere a trasmettere almeno nel weekend! :-))

Sui primogeniti sono d'accordo con te, sono più assillati e fanno più fatica a ottenere i permessi per fare le cose, con i figli successivi i genitori sono più rilassati in genere, poi ogni caso è un caso a sè.

michi ha detto...

Ok non dicevo mica un messaggio esplicito...ma qualcosa tipo quello "clicca sul mio nome" per esprimere la tua opinione, col link al blogghino.Lungi da me l'idea di creare imbarazzo ai ns. beniamini.

mariangela ha detto...

@tutti scusate dopo aver firmato sono andata a controllare nella lista ma non ci sono, dove posso aver sbagliato?

GianfraH ha detto...

@Mariangela

c'e' un "bug" sul sito: la registrazione non va a buon fine se usi il simbolo dell'apostrofo.

Riprova e fammi sapere.

Ciao

g.

mariangela ha detto...

@gianfranco, tutto ok grazie