21 settembre 2010

ma quanto mi costi?




Adro, Polo scolastico Gianfranco Miglio

Da Caterpillar di ieri sera ho appreso che:
gli zerbini con il sole delle alpi sono costati 750 euro l’uno che moltiplicati per 10, il numero totale degli zerbini, fanno 7.500 euro.
Due soli delle alpi disegnati sul tetto della scuola 10.000 euro.

Non era lo stesso Comune che nello scorso anno scolastico lasciava i bambini senza cibo alla mensa scolastica?
Quanti libri ci sono nella biblioteca scolastica? Quanto materiale didattico? Davvero non c'era nulla di più necessario all'educazione di quei ragazzi?
Quanto è entrato nelle tasche di chi ha speso tali cifre per fare pulire le scarpe sporche di fango di qualche centinaio di ragazzini sul simbolo della lega?
La scuola non è priva di fondi al punto da non poter garantire insegnanti, materiale didattico e pure la carta igienica ai suoi studenti, cosa fa la differenza per quel polo scolastico?
Non era Roma ladrona?

22 commenti:

claudia ha detto...

Incredibile, Amanda. Anche io ho sentito la notizia... Non voglio dire che sono indignata perché al giorno d'oggi tutti usano questa parola con troppa superficialità. Però, certo, mi dà tanto da pensare.
Anche perché penso che i bambini siano spugne nell'apprendere il non detto, le esperienze che vivono e vedono. E temo che questi bambini cresceranno con l'idea che un bel vestito possa ben nascondere la mancanza di qualcos'altro...

amanda ha detto...

e non entro nel merito del costo dei crocefissi imbullonati, gesù cristo che rovesciava i banchi dei mercanti del tempio avrebbe ben da ridire

amanda ha detto...

e comunque ben tornata Claudia!

alessandra ha detto...

Bentornata Claudia! Dico solo che questi argomenti mi fanno diventare verde di rabbia, altro che verde Padania, verde Hulk piuttosto!

maria grazia ha detto...

Ma sapete che Mary Star ha chiesto al Sindaco di Adro di togliere tutto questo che è costato quello che è costato e il Sindaco ha risposto che allora dovrebbe togliere tutti i simboli che il comune ha posto in giro per il paese...e così non farà nulla! sono senza parole!

sergej ha detto...

da meridionale, mi verrebbe da dire: facciamogli fare la secessione, davvero.
lasciamo la val brembana ai valbrembanesi, e vediamo come se la cavano da soli, senza i bei soldini che arrivano da roma ladrona, senza i loro begli stipendi da parlamentari.
quando poi tornano in ginocchio con le toppe al culo, ci facciamo quattro risate.

Gloria ha detto...

desolazione tristezza amarezza e tanta rabbia. certe cose è sempre meglio non saperle, ci si rovina il fegato

amanda ha detto...

@Sergio: e mi lasceresti in ostaggio a questi qui? se si limita alla val brembana se po' fa'

claudia ha detto...

Ehm... scusate, sono tornata e non ho neanche salutato!!
Il mio responsabile mi ha iscritto ad un master a Milano, e sarò là per due settimane al mese...
Quindi, ecco: sono tornata proprio ieri!

amanda ha detto...

eh ma vai a Milano e non esci con MG e Anna? Mi meraviglio di voi almeno un aperitivo che quello ci viene davvero bene

amanda ha detto...

@MG: è come la storia degli abusi edilizi, prima scempiano, poi costa troppo tirarli giù e così questi mostri restano lì. Io condannerei i colpevoli a tirarli giù loro pezzo per pezzo, a spese loro e sei soldi non li hanno o dicono di non averli ogni weekend con il piccone, la pala e le carriole

claudia ha detto...

Infatti in alcuni casi la rieducazione migliore é ripristinare lo stato dei luoghi. Hai sporcato? Niente multa: PULISCI!

@Amanda: A proposito di Anna: che fine ha fatto?
A Milano tornerò con grande frequenza! Stavolta mi é servita per...guardarmi un po' intorno, ma dalla prossima grande festa, grande vita e...grandi aperitiviiiii!

suarakamansa ha detto...

Ho lavorato in una società di servizi e facevamo la sostituzione mensile di quel tipo di zerbino. non importa se era rovinato o consumato o in perfette condizioni. il servizio costava (un 5 anni fa) 3,5 euro al mese. con zerbini nuovi ogni mese.
quale amministratore serio spenderebbe 7500 euto in zerbini?
vergogna!

amanda ha detto...

Anna è impegnata con il lavoro, @Claudia: siccome pure il Ginfra è sempre in giro,e lui faceva da intermediario con le mail, io ho la tua mail penso dai tempi di roma e se MG è d'accordo vi metto in contatto così poi potete organizzarvi per incontrarvi

claudia ha detto...

Assolutamente si!
Sempre che MG sia d'accordo.
Insomma, mi par di capire che il prossimo raduno sarà in terra lombarda ihihih

Sara ha detto...

Non ci posso credere! è veramente assurdo che si continui impunemente a sprecare il denaro pubblico.

maria grazia ha detto...

Ma certo Claudia, dai quando sei qui chiama o scrivi e facciamo un incontro al vertice, io, te Anna e magari anche Ginfra...

amanda ha detto...

Ginfra? qualcuno ne ha notizie?

amanda ha detto...

@Suara: quando si parla di amministrazione (nel senso di politica) non si può coniugarla con la parola serietà, almeno in italia, e almeno in padania (sempre ammesso che quella roba lì esista

oriana ha detto...

adesso pare che per togliere tutti questi simboli sono necessari circa 30.000 euro. Ma come è possibile che una persona tanto scellerata arrivi a ricoprire la carica di primo cittadino?

amanda ha detto...

dipende dalla scelleratezza di chi lo vota

giacynta ha detto...

Bel post, Amanda! Mi sembra giusto rimarcare che lo " spreco " non è prerogativa dei soliti capri espiatori.
Un bacio,
Giacinta