1 febbraio 2011

Costine di maiale al forno

Aderisco prontamente all'iniziativa e raccolgo l'invito di Amanda a pubblicare anche io una ricetta.


Tagliare le costine di maiale a piccoli pezzi e passarle in un composto di panegrattato, sale pepe e un trito molto fine di salvia, rosmarino, timo , uno o due spicchi d'aglio, un po' di buccia di limone se gradita. Mettere in teglia senza olio e passare in forno a 200° per circa 40 minuti, rigirandole a metà cottura. Io ci abbino un rosso delle colline lucchesi, voi fate come vi pare.

15 commenti:

Serena ha detto...

che bonta'! se non facesse troppo caldo qui in australia (44 gradi) sarebbero gia' in forno :-)

ps
anche l'arrosto li' sotto, niente male eh!

amanda ha detto...

maremma certo che alle 8 di mattina andiamo sul leggero costine al forno.... sei riuscita a farmi venire fame lo stesso

lode ai maiali di cui noi si butta nulla

i porci quelli veri, tutti a casa

amanda ha detto...

@Serena: 44 gradiù? ma secchi o umidi io che son qui che chiamo l'estate ho avuto quasi un ripensamento mi tengo il freddo

alessandra ha detto...

BBBona, grande Oriana!!! Bella idea per cucinare il maiale :-) dell'altro speriamo di sbarazzarci presto!!

Ciao Serena l'australiana!!

Ernest ha detto...

io me le segno!

amanda ha detto...

@Ernest: segna segna :)le ricette di Oriana che ho provato sono infallibili

oriana ha detto...

lo sapete le mie ricette sono facili e veloci, mi piace molto cucinare, ma non mi va di sottrarre tempo ai miei ospiti.

Vorrei avere una ricettina facile e veloce per "cucinare" un "altro" maiale.

amanda ha detto...

pare che cucinarlo sia la cosa più complicata del mondo

Gloria ha detto...

anche questa sembra molto buona. Oriana, ne sai una più del diavolo!
Le costine di maiale vengono bene anche per fare la zuppa di ceci che con questo freddo ci starebbe pure bene

alle ha detto...

Semplice, genuino, buono.
Ricetta approvata, segnata, presto
sperimentata.

Per l'altro porco, consiglierei che egli stesso, con le sue divine manine, si cospargesse di olio, si rotolasse nel sale e poi in un trito di erbette e pangrattato. Infine pigliasse la rincorsa e si tuffasse nell'olio bollente. Cuocere in profondità e mantenere tutto croccante. Nei secoli dei secoli. Amen

44 gradi secchi io li ho vissuti in Serra Nevada Cal., sembra di stare in un forno. Appunto dove si cuociono le puntine di maiale.

Serena ha detto...

@amanda
secchi, quindi pesano meno.
Ma siamo arrivati anche a 47 l'estate scorsa.
Figurati, io son siciliana e sono abituata al peggio (43 gradi con il 70% di umidita')

ps
il tuo blogspot ce l'ha con me, parola di verifica "tristi", ecchediamine!!!:-)

amanda ha detto...

@Serena: bene una siculo-australiana ci mancava :)

alessandra ha detto...

@Serena
Le parole di verifica sono spesso assurde, a volte sembra ti vogliano prendere in giro, a volte sono parole dall'effetto esilarante!

oriana ha detto...

@ Serena, in che parte di Austrlia sei? Ho sentito che nel Queensland sta per arrivare uno dei più terribili cicloni degli ultimi anni. Io ho dei parenti a Brisbane e sono davvero preoccupata

Marilina ha detto...

Se ora ci fossero 44 gradi mangerei il mio piatto preferito, mozzarella di bufala e pomodoro.

E due fettine di prosciutto per onorare il maiale.

Dell'altro maiale butterei tutto, il primo caso di maiale di cui niente è buono.