25 luglio 2011

Spirali









Nel sonno ci scivolo veloce alla sera, leggo un po',poi ci casco dentro, sprofondo, ne vengo avvolta, solo raramente ci sono quei piccoli sussulti quando, più che scendere, come da bambini per un breve scivolo, pare di precipitare, niente più, l'incoscenza.
Ma nelle notti insonni, quelle dei risvegli precoci, che un tempo non conoscevo e da un po' mi sono troppo familiari, quelle in cui vorresti alzarti, andare in cucina, afferrare una padella e battertela ripetutamente sulla testa per riprendere sonno, a volte, arrivano idee per racconti che hanno la qualità dei sogni e, dei sogni, hanno la consistenza, al mattino non li ricordi più e ripiglieresti la padella e te la risbatteresti sulla testa.
In quelle notti a volte mi caccio le cuffiette nelle orecchie e la musica, a volte compie il miracolo e mi ritrascina nel sonno.
Ma non succede come alla sera, non scivolo nel sonno.
No è piuttosto una spira, un vortice, come se un ballerino mi invitasse a danzare un valzer ed io roteassi nella sala seguendo il suo passo, portata dalla musica.
Ma quanto ci vuole perchè si decida ad invitarmi ad aprire le danze?

7 commenti:

oriana ha detto...

Amanda, ma le care vecchie pecore non funzionano più!

amanda ha detto...

con me mai funzionato :)

lillo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=VBrh2xGGvjc&feature=related

era inevitabile! :)

alessandra ha detto...

Io negli ultimi anni ho cominciato ad avere problemi di sonno, forse legati ai miei problemucci di stomaco. Anch'io accendo la radio e il suono delle voci e della musica è il migliore sonnifero, vedere la tv o leggere mi sveglia. Più che altro mi si è spostato il ritmo del sonno, durante la settimana mi viene sonno alle 9 di sera e mi sveglio presto...brutto però non dormire, vengono pensieri cupi....

amanda ha detto...

@Lill: era inevitabile sì :)

Alle ha detto...

Con il sonno ho sempre avuto un rapporto impari. Nel senso che lui vince sempre ed io non posso fare altro che abbandonarmi tra le sue braccia.
Posso dormire ovunque e in qualsiasi situazione, in piedi o tra una folla inferocita. Sono riuscita ad avere sonno perfino mentre mi facevano la RM.
Conosco persone che soffrono d'insonnia anche in età giovane. Ci sono periodi in cui provano qualsiasi cosa pur di riuscire a dormire con regolarità. So che c'è un tempo limite in giorni entro il quale il fisico deve poter dormire altrimenti si creerebbe una situazione addirittura letale.
Mi aspetto comunque che con l'avanzare dell'età anche il mio intervallo sonno/veglia subisca un cambiamento. Avrò più tempo per fare cose.

Amanda, vacci piano con la padella. Meglio usarla per i tuoi rinomanti e deliziosi manicaretti.

Gloria ha detto...

Io fortunatamente non ho problemi : dovunque sia qualunque cosa abbia fatto durante il giorno, alle 21.45 tiro giù la serranda e buonanotte.
quest'anno poi con la vecchiaia che avanza nel mezzo dello stadio con la musica fortissima che mi faceva vibrare i polmoni mi sono seduta 5 minuti e la testa mi si è chinata sulla spalla della vicina che si è messa a ridere...