29 agosto 2011

Messaggi di..ieri

video

Ritorno a casa, dopo una giornata, dopo un periodo, passato al mare.

Svuoti il sacco, riordini le cose e lì, in fondo, fra i granelli di sabbia, fra rametti di tamerici, trovi questi messaggi.

Viaggiavano ,cullati, in bottiglie di vetro, assorbivano l’odore del sidro, del cognac, del cordiale.

Ora si conservano in minuscole piastrine di silicio, dentro telefoni che ti accompagnano per tutto il viaggio.

Rileggo e scopro che l’estate , i messaggi spediti durante l’estate, hanno un filo conduttore.

Sono stati legati ,involontariamente , da un sottile filo conduttore, da un soggetto che un incredibile regista ha compilato.

Parlano di mare, di viaggi, di Ulisse, delle sirene, dell’amore fra l’eroe e queste creature a volte malefiche a volte affascinanti.

Le sirene pettinavano le loro dorate chiome ed i marinai affascinati dalla bellezza delle loro nudità ,vorrebbero raggiungerle, incuranti dei pericoli.

Argilla e Salato.

Ora ,Ulisse e le sirene. Messaggi slegati, che ora riuniti, riletti dopo tanto tempo, sembrano trama dello stesso libretto.

Mi hanno sorpreso, non pensavo che avessero un filo conduttore, anche se sono io l’autore e, inconsciamente ,parlano di un marinaio, ondivago, affascinato da sirene , da donne in attesa, immaginarie, lontane.

Sono per Voi . Sono belli , venuti così cosi’ ? Che importa...

Sono un ricordo dell'estate .

‘’ Meno male che ho risolto. Il tonno pescato, non l’ho ancora mangiato.

Mi è venuto il mal di mare da ‘’terra ferma’’. Ora sto meglio e stasera lo cucino. Ciao.’’

‘’Mi trovo a Corfù e stiamo navigando verso il confine fra Grecia e Albania’’

‘’Sono a Sajada,ma la tua barca non c’è, dottore dei pirati !’’

‘’Saluti da un bellissimo posto in Grecia ad una splendida donna italiana. One Kiss !’’

‘’Gallipoli è bellissima ! C’è il mare e la bella aria di mare e… Tu ‘’

‘’Chiederò alle donne delle montagne, di fermare la luna. Così la sirena potrà scorgere nella chiara scia, l’arrivo di Ulisse.’’

‘’Ai margini del bosco vide le due donne e , con gli occhi insonni per la luna piena, il lupo,..zac zac , se le mangiò !

Chiamate Ulisse ,il cacciatore, imprecarono in tanti.

Lui rispose : avete sbagliato numero, io caccio solo pesci cani ! Della serie –i brividi dell’estate !.

‘’C’è una casetta piccola così,con tante finestrelle colorate ed una donnina piccola così con due occhi grandi per guardare..e c’è un omino piccolo così che torna sempre da lavorare, ed ha un cappello piccolo così con dentro un sogno da realizzare e più ci pensa più non sa’ aspettare’’.

‘’Mia madre non lo deve sapere ..non lo deve sapere che..Voglio andare a Gallipoli ,in compagnia della straniera..le spiagge assolate le magiche occhiate..’’

‘’Mi giungono gli echi del Tuo passaggio, piccola meteora annerita, ed in me ribolle il rimpianto di non averti potuto osservare. Guarda, sulla tua coda troverai il mio desiderio’’

‘’Le sirene parlano di te. Perché continuare fino a vecchiezza fino a stare male,è già tutto qua, fermati qua non hai più dove andare. ‘’ Ctz Vinicio Capossela.

‘’Polena statica su sabbie bruciate dal sole, camper infossati nei pressi del mare ,spiaggine senza regine e.. marinaio senza sirene !’’

‘’Le sirene son tornate in acqua?! Ma senza marinai, cantano , cantano , per niente. Chissà se qualcuno si è accorto di voi !’’

‘’Si accorse che, quasi nascosta fra le posidonie , giaceva una sirena in difficoltà. Con le sue forti braccia, l’adagiò su di una amaca. Ulisse attese la sua guarigione ed il suo canto.’’

‘’My dear ! Tu ,che sei fra le regine delle spiaggine, la mia preferita, pazienta il ritorno di Ulisse. Tessi ,oggi, la tua tela, potremmo, chissà , un giorno, usarla come vela.’’

‘’Spuntò, fra i rovi di rossi capelli, un sincero sorriso . Il vento ,la salsedine, le avversità marine non riuscirono a cancellare. ‘’

‘’..e ti vengo a cercare con la scusa di doverti parlare, perché mi piace ciò che pensi e che dici… Ascoltandoti (ctz F. Battiato )’’

‘’ Sei un sirena e parli sirenese? Ti chiami Lulù ? (ctz V. Capossela )’’

Ciao a tutti

T.

6 commenti:

oriana ha detto...

Tonino... romantico e poeta!
Come sempre traspare l'immenso amore per la tua terra e il tuo mare, Come potrebbe essere altrimenti!!

mariangela ha detto...

Ciaooooooo TONINO il nostro romantico poeta.
Ciaoooooo ragazze e ben tornate.......

alessandra ha detto...

Tonino ti invidio sempre i tuoi giri in Grecia alla ricerca del nostro passato, delle nostre radici, che sanno di Odissea e Iliada. Il mio sogno è riuscire ad avere un bel pò di tempo per potere visitare questi luoghi che ho tanto studiato al liceo....

claudia ha detto...

Bentornato, Tonino!
Che poesia, in questo post. Mi é venuta un po' di nostalgia a leggerlo. Nostalgia delle vacanze, nostalgia del mare e anche nostalgia di questo bel giro in barca tra le isole greche che vorrei tanto fare, un giorno!

Alle ha detto...

Ecco finalmente un post di Tonino!
Estate piena come può essere solo quella di chi vive sul mare.
Sono certa che presto troverai la
tua sirena.....anche se non parla
il sirenese.
Bentornato anche a te.

Ciao a tutti, anche oggi c'è brezza
di mare.......

Marilina ha detto...

Ciao Tonino, bentrovato e grazie.

Per me è ancora presto per salutare il mare, mi auguro di andarci ancora qualche volta a Settembre.