30 settembre 2011

CONCORSO DI BELLEZZA MASCHILE




Dalla mascella al tallone in tensione.

Olio sulla sua pelle, a profusione.

Soltanto uno risulterà premiato,

colui che come treccia è attorcigliato.



Con un orso ecco si azzuffa, perché

già lo minaccia (pure se non c'è).

Tre imponenti invisibili giaguari

cadono con tre pugni nelle nari.



Divaricato e accosciato è trionfante.

La pancia ha venticinque begli aspetti.

Applaudono, s'inchina gongolante.

Lode alle vitamine e ai suoi effetti.



Wislawa Szymborska

16 commenti:

Cinciampai ha detto...

...vitamine...si chiamano così?!?
ah, ok..

Ernest ha detto...

ero sicuro di avere strappato quella mia vecchia foto... :)

amanda ha detto...

oh Ernest pregasi farne subito un'altra non essere egoista!

Alle ha detto...

sì, vitamine!!
non amo questo genere di corpo nè al maschile nè al femminile. E' qualcosa di irreale, vedi una testa e un volto appoggiati su una specie di... pupazzo!
Conosco un ragazzo che ha vinto diversi concorsi, "vitamine" a parte di cui peraltro non si fa mai menzione, si sottopone a diete blindatissime e a pochi giorni dalla gara è uno zombie che si trascina lentamente, parla con un filo di voce e non alzerebbe nemmeno una piuma. Pare che per tirare i muscoli al massimo vadano banditi i carboidrati a vantaggio delle proteine, risultato zero energia ma ciccia tiratissima senza un filo di grasso. Roba da matti !
La poesia ne fa un ritratto perfetto.

Alle ha detto...

Ernest, sostituire subito la foto dell'icona prego !

alessandra ha detto...

ahhaha non immaginavo che tale eccelsa poetessa polacca avesse scritto una poesia così muscolare :-)

amanda ha detto...

@Alle:ma meglio un sano rugbista! ed infatti l'ironia della Szymborska è geniale

giardigno65 ha detto...

che nuvole !!!

amanda ha detto...

@Giardi: anvedi :D

Cinciampai ha detto...

ah ecco...allora la foto potrebbe non essere Ernest bensì della poetessa polacca dopo aver preso le "vitamine" :-)

Ernest vogliamo le prove ;-)

amanda ha detto...

@Cincia: non ci restano che le Nobel possiamo gettarle come granate ma non trasformarle in nerboruti lustri rincitrulliti, ci sono già le minetti, le gelmini, le terry e le began a quello scopo

oriana ha detto...

dove sono le, a me tanto care, maniglie dell'amore??

amanda ha detto...

@oriana:vuoi l'optional?paga

oriana ha detto...

magari ora mi direte che intendo dire che l'uva è acerba, ma a me quel soggetto li della foto... brrr mi fa un po' senso!

amanda ha detto...

e pensa che ho scelto il meglio tra i peggio :D

Marilina ha detto...

A mi tute ste tartarughe me fa impresion.
Deme un po' de pancetta rassicurante.

Mitica poetessa!