23 ottobre 2009

Oltre il tramonto



Il tramonto e' stato da sempre esclusiva degli amanti; ma piu' in la', appena qualche istante piu' avanti di quella sferetta che ingiallisce sempre piu'... la' inizia il crepuscolo.
E stavolta gli amanti c'entrano poco: il crepuscolo e' un momento particolare, il giorno che cede il posto alla notte, la pupilla che finalmente si rilassa, il lavoro che volge al termine. Momento magico fin dall'antichita', ricco di creature immaginarie, vampiri, streghe, riti magici e quant'altro; raccontato in film, serie tv dei tempi che furono, libri, racconti, brani musicali.

Cosa vi ispira il crepuscolo?

9 commenti:

Anna S ha detto...

L'ora che volge al desio mi ispira un sacco di cose; per esempio è il momento in cui, in giugno, il gelsomino (il mio fiore preferito) dà il meglio di sé in fatto di profumo. Il crepuscolo conclude e prelude al tempo stesso, incarnando la magia di un momento un po' sospeso, in cui ci si rilassa e ci si ricarica. Iniziano a comparire le vaghe stell'orsa e il cielo stellato sopra di me, con le sue leggi ancora poco conosciute.

Anna S ha detto...

stell'orsa= sette dell'orsa (w i correttori di bozze che servirebbero anche sul web!)

stefania c. ha detto...

il crepuscolo e l'aurora credo che siano i momenti più magici e suggetivi della giornata.
sono come boccioli freschi, come promesse rassicuranti, come l'autunno e la primavera in un unico giorno in cui tutto può accadere...
ecco, danno speranza, credo sia questo il loro segreto.

ebbravo il nostro gianfromanticone.

stefania c. ha detto...

che poi, chi l'ha detto che il tramonto è esclusiva degli amanti??? fessaria! :-)

alessandra ha detto...

@Gianfrah
Che post romantico e sognante..
C'è anche il programma di radio due che va dalle 5 alle 6, cioè prima di Tiffany, che si chiama Twilight, appunto crepuscolo, condotto da John Vignola..anche se quello cui si riferisce è piuttosto il passaggio dalla notte al giorno
@Stefania
Tu che vivi a Roma sai quanti tramonti stupendi ti puoi gustare

Tonino ha detto...

Sono due bellissimi momenti specie per chi è appassionato di astronomia per gioco o per navigare .
La prima luce del giorno mi dà la carica :non mi dispiace il cambio d'ora che ci sarà domani, ma cerco ,quando è possibile, le tante tinte di luce diverse ogni giorno.Quella per cui vado matto è quando il sole sorge illuminando le nuvole da sotto ,i suoi raggi sono tangenti alle nubi ed i colori diversi ogni minuto.
Il tramonto sul mare :è l'ora in cui puoi riflettere sul giorno appena trascorso e su quello che la notte ti può riservare.
Riflessioni ,letture, amore, solitudine,caos .
Ha ragione Stefania : il tramonto non è solo per gl'innamorati.
Il tramonto più triste ?
Il pomeriggio di domenica ,non lo sopporto !!!

amanda ha detto...

del crepuscolo in val veneggia,con le pale di san martino che con il clima giusto virano al rosa vi ho già detto.

mi piace quell'ora, nelle giornate con l'aria tersa che precede una notte con il cielo blu velluto

o la stessa ora lungo la costa quando il mare diventa una tavola un placido amico e si guarda la luce che sfuma dalla scogliera sorseggiando una birra e mangiando patatine

GianfraH ha detto...

E io che m'aspettavo discorsi del tipo "mi trasformo in una streghetta ed inizio a preparare le pozioni ammaliatrici..." :)

Che dire?
Son commosso :)

g.

Anna S ha detto...

@Tonino, quanto è vero! Il tramonto domenicale, specie se in inverno, è odioso!!

@GianfraH, le pozioni si preparano a notte fonda, quando nessuno ti vede e ti ruba le ricette...