19 giugno 2010

Memoriale dell'arte del racconto



Si meravigliò il pio uomo e ci saremmo meravigliati anche noi se ci fossimo stati perchè, essendo evidente che da quel lucernario era entrato il ladro e all'altare maggiore era andato a rubare i lampadari, era dovuto passare davanti alla cappella di Sant'Antonio, che stava nel mezzo. Più che ragione ebbe allora il frate, infiammato di zelo, a rivolgersi a Sant'Antonio, sgridandolo come un servo che mancasse ai suoi doveri, E voi santo, custodite solo l'argento che vi riguarda e lasciate portar via l'altro, e allora in paga non ve ne rimarrà niente, e dette queste violentissime parole, andò alla cappella e cominciò a spogliarla tutta, togliendo non solo gli argenti, ma le tovaglie e gli addobbi, e non solo alla cappella, ma anche allo stesso santo che si vide portar via l'aureola da togliere e mettere e la croce, e che sarebbe rimasto senza il Bambinello in braccio se altri religiosi non fossero accorsi, giudicando la punizione eccessiva e consigliando di lasciarglielo a consolazione del povero castigato. Meditò un poco il frate sul consigliò e ribattè, Resti dunque come suo garante, fino a che il santo non restituirà i lampadari


Josè Saramago. Memoriale del convento. Feltrinelli


Non con un incipit voglio ricordare il grande Saramago, ma con questo passo della punizione di Sant'Antonio, che lessi e rilessi e che mi fece ridere fino alle lacrime e che negli anni mi è rimasto stampato in testa

7 commenti:

alessandra ha detto...

Telepatia!!! :-) Non ho letto questo libro, ma me lo segno sicuramente.

Mamma C ha detto...

stupendo: io ho letto l'uomo duplicato e l'ho trovato un po' ostico.. però mi segno questo titolo. Grazie :)

oriana ha detto...

Sapevo che avrei trovato un omaggio per questo particolarissimo autore, ne ho trovati 2. Evviva, la diffusione della cultura non è mai abbastanza.

alle ha detto...

Non mancherò di leggerlo al più
presto, un santo trattato alla
pari non è roba da tutti i giorni!
Grazie Amanda...

alessandra ha detto...

@Amanda
Ma quanti libri hai letto nella tua breve vita? All'età di Saramago avrai una biblioteca più grande di quella di Alessandria d'Egitto! :-)

maria grazia ha detto...

Telepatia vera, tra voi, stamattina sentendo i tiffany ho sentito che era mancato Saramago, non ho mai letto di questo scrittore poeta, ma quello che avete postato mi incuriosisce molto.
La sua riflessione sul viaggiatore si avvicina alla mia idea di viaggiatore.
Certo che si era scelto un bel posto per vivere, la meno turistica delle Canarie ma la piu' naturale secondo me

amanda ha detto...

@Ale: ora sulla "breve" vita avrei da ridire, sono una signora di mezza età quindi potrò aver ben letto dei libri