20 luglio 2010

Incipit del 20 luglio





DA: isp. capo GRAZIA NEGRO
A: dott. SALVO MONTALBANO c/o COMMISSARIATO DI VIGATA
OGGETTO: richiesta di informazioni su OMICIDIO DEI PESCIOLINI ROSSI.


Andrea Camilleri. Carlo Lucarelli. Acqua in bocca. Minimum fax Editore

Incipit mignon per libro bonsai, quindi non mi dite "ma quanto leggi" ché davvero questo si legge in un amen. Interessante leggere un'indagine dei due protagonisti di Camilleri e Lucarelli "misciati". Ma i Camilleri che vale sempre la pena di leggere sono quelli editi Sellerio. Come paragonare il tortellino con il ripieno e il ritaglio di pasta fatta in casa attorno al cerchietto di pasta che diventerà il tortellino con il suo buon ripieno. Insomma se siete incuriositi di vedere come si muovono i due insieme prendetevelo, altrimenti aspettate il prossimo. Per altro il libro è dotato di una fotina di Zingaretti cosa che non guasta mai (conosco le mie polle).

Faccio notare che anche la foto di copertina che ho trovato è piccola

12 commenti:

alessandra ha detto...

Questo libro è già nell'elenco di quelli da leggere subito subito..
Mi è piaciuto molto ascoltare l'intervista di Luca Crovi a Camilleri e Lucarelli nella puntata di Tutti i colori del giallo, un programma di radio due che parla ancora di libri; i due scrittori hanno raccontato di quanto si sono divertiti a scriverlo, si mandavano degli indizi, delle sorprese, addirittura se non ricordo male nascondevano dei biglietti nei pacchi che si spedivano, nei cannoli siciliani, nei tortellini, insomma hanno giocato loro stessi a fare i detective, scrivendo rigorosamente a distanza.

Gloria ha detto...

sembra divertente!
in questo periodo faccio fatica persino a leggere le barzellette della settimana enigmistica, il caldo annulla le mie già scarse facoltà mentali.
vediamo, magari nelle ferie quando finalmente non avrò più l'orologio che fa tic tac tic tac...mi diletterò in qualche lettura.
sono uno scandalo, ho rallentato parecchio la lettura, ma alla sera non riesco ad andare oltre alle 2 pagine.

Gloria ha detto...

Ale me la ricordo quella puntata!!!

alle ha detto...

per me Camilleri potrebbe scrivere anche la lista della spesa, riuscirei a leggerla con totale devozione. Avevo già pensato di acquistarlo dopo averne sentito parlare nella famosa puntata di Crovi. Devo dire che sono rimasta perplessa quando ho visto che è davvero un libricino. Ma come, Camilleri e Lucarelli, Montalbano e la Negro per partorire un topolino ? Forse si sono divertiti troppo a farlo. Vedremo.

Amanda, io sono una delle polle!

Ciao Ale, ciao Gloria!!!!

alle ha detto...

Amanda,
il "ma quanto leggi" ha un senso
di assoluta ammirazione e sana
stimolante invidia (beata te!)
Baci

alessandra ha detto...

Ciao Alle! Anch'io leggerei pure la lista della spesa scritta da Camilleri, poi se la declama lui ad alta voce ancora meglio! :-)

alle ha detto...

Ale,
declamata da lui sarebbe un lusso
sfrenato !

oriana ha detto...

io più che polla, mi sento gallina vecchia, ma Zingaretti lo apprezzo tantissimo, come pure Camilleri. Ricordate la strepitosa imitazione che faceva Fabio de Luigi di Lucarelli?

amanda ha detto...

con quella voce sciupata da duemila sigarette eppure così intensa

alle ha detto...

e quell'incedere della voce con la giusta lentezza di chi sta per dirti qualcosa di sacrosanto, saggio e divertente. Con pricisa
e cognita cadenza sicula.

amanda ha detto...

anfatti

alessandra ha detto...

Una voce che ti cattura e che ha tanto da raccontare...

@Oriana
Mi ricordo l'imitazione di De Luigi...paura eh? :-) :-)