5 luglio 2010

Incipit del 5 luglio






Sono cresciuto nell'isola di Martha's Vineyard, in una grande casa chiassosa come una parata -il suo frastuono risuonava per tutta la costa del New England.
Un caos orchestrato di pifferi grancasse, majorette e squilli di trombe; ma ce lo potevamo permettere. Mia madre era ricca, e i soldi di suo padre piovevano dal cielo come coriandoli, mettendo a tacere con garbo le conseguenze di tanto baccano.
Vivevamo isolati in una vasta tenuta sulla spiaggia meridionale di Chilmark. Mi sto ancora scrollando dai capelli e da sotto la pianta dei piedi i granelli di sabbia, quella sabbia che riempiva ogni fessura del vecchio assito nella nostra casa di legno in riva all'oceano.


Elizabeth Kelly. Chiedi scusa! Chiedi scusa! Adelphi editore


Non ho trovato in rete un'immagine della copertina italiana di questo libro che in modo molto spiccio potrebbe essere liquidato con "quando i soldi non fanno la felicità". E' la storia di un mio coetaneo, essendo nato il 22 novembre del 63, che potrebbe essere il protagonista di un trattato di psicopatologia, cresciuto in una famiglia così sballata che da sola potrebbe segnare un'intera esistenza, minato alle fondamenta nella sua autostima e vessato dal destino. Alla fine il bello del libro è che non è nè uno sguardo misericordioso sulla sua esistenza, nè la ricerca di un percorso di redenzione, nè un atto di mera accusa nei confronti di quella terribile famiglia. La lettura cattura ve lo consiglio


Ringrazio Mr Giardi per il prezioso aiuto ed inserisco anche la versione italiana della copertina

11 commenti:

giardigno65 ha detto...

http://www.ibs.it/code/9788845924965/kelly-elizabeth/chiedi-scusa-chiedi-scusa.html

editore adelphi

claudia ha detto...

Grazie amanda! Che tipo di libro è? Ironico? Serio?
Ho bisogno di cose leggere e...fresche in questo periodo!

Gloria ha detto...

Uh che bella martha's vineyard, le spiagge sono meravigliose.
sembra un bel libro di sicuro estivo.

alessandra ha detto...

Riecchime! Anch'io ho un debole per i paesaggi di Martha's Vineyard..mi piace molto anche questo incipit..segnato!

amanda ha detto...

@claudia: se vuoi è molto ironico, ma non lo leggerei per quello è una storia dura

claudia ha detto...

La storia va bene, anzi più che bene.
Non sono a caccia del polpettone estivo, ma neanche di libri con scrittura troppo lenta e impegnativa... Niente Tolstoy, insomma...
Ho appena finito l'ennesimo libro di Marquez, che adoro, però adesso ho bisogno di qualcosa di più asciutto

alle ha detto...

Sì, Martha's Vineyard mi attrae tanto, considerato che da tempo sogno di vivere in una casa sull'Oceano.
L'unica nota dolente è che rappresentò lo scenario di morte di John Kennedy jr. Ma custodisce anche le spoglie del mitico John Belushi......

Il libro me lo cerco subito......

Mamma F ha detto...

Grazie del suggerimento, ti ho messo nel nostro elenco di oggi :) ciao!

Mamma C ha detto...

Ciao Amanda, ti abbiamo aggiunta alla lista.. Hai mica voglia di mettere un linkino nel tuo post ad Home made Mamma? ;)
Sai che non conosco la Kelly? Recupererò, grazie dell'indicazione! :)

amanda ha detto...

cara mammaC questo blog è un luogo comune mentre solo io seguo il vostro blog, le decisioni vanno prese in molte teste, quindi i link ad altri blog sono meditati
:-)

Mamma C ha detto...

ahahah capisco cosa intendi :D incrocio le dita, so che promuoverai la causa ;) (tra l'altro lo conoscete come blog? è davvero carino e pieno di belle idee..)