2 agosto 2010

Bologna 2 agosto




ANTONELLA CECI anni 19
ANGELA MARINO "23
LEO LUCA MARINO " 24
DOMENICA MARINO " 26
ERRICA FRIGERIO IN DIOMEDE FRESA " 57
VITO DIOMEDE FRESA " 62
CESARE FRANCESCO DIOMEDE FRESA " 14
ANNA MARIA BOSIO IN MAURI " 28
CARLO MAURI " 32
LUCA MAURI " 6
ECKHARDT MADER " 14
MARGRET ROHRS IN MADER " 39
KAI MADER " 8
SONIA BURRI " 7
PATRIZIA MESSINEO " 18
SILVANA SERRAVALLI IN BARBERA " 34
MANUELA GALLON " 11
NATALIA AGOSTINI IN GALLON " 40
MARINA ANTONELLA TROLESE " 16
ANNA MARIA SALVAGNINI IN TROLESE " 51
ROBERTO DE MARCHI " 21
ELISABETTA MANEA VED. DE MARCHI " 60
ELEONORA GERACI IN VACCARO " 46
VITTORIO VACCARO " 24
VELIA CARLI IN LAURO " 50
SALVATORE LAURO " 57
PAOLO ZECCHI " 23
VIVIANA BUGAMELLI IN ZECCHI " 23
CATHERINE HELEN MITCHELL " 22
JOHN ANDREW KOLPINSKI " 22
ANGELA FRESU " 3
MARIA FRESU " 24
LOREDANA MOLINA IN SACRATI " 44
ANGELICA TARSI " 72
KATIA BERTASI " 34
MIRELLA FORNASARI " 36
EURIDIA BERGIANTI " 49
NILLA NATALI " 25
FRANCA DALL'OLIO " 20
RITA VERDE " 23
FLAVIA CASADEI " 18
GIUSEPPE PATRUNO " 18
ROSSELLA MARCEDDU " 19
DAVIDE CAPRIOLI " 20
VITO ALES " 20
IWAO SEKIGUCHI " 20
BRIGITTE DROUHARD " 21
ROBERTO PROCELLI " 21
MAURO ALGANON " 22
MARIA ANGELA MARANGON " 22
VERDIANA BIVONA " 22
FRANCESCO GOMEZ MARTINEZ " 23
MAURO DI VITTORIO " 24
SERGIO SECCI " 24
ROBERTO GAIOLA " 25
ANGELO PRIORE " 26
ONOFRIO ZAPPALA' " 27
PIO CARMINE REMOLLINO " 31
GAETANO RODA " 31
ANTONINO DI PAOLA " 32
MIRCO CASTELLARO " 33
NAZZARENO BASSO " 33
VINCENZO PETTENI " 34
SALVATORE SEMINARA " 34
CARLA GOZZI " 36
UMBERTO LUGLI " 38
FAUSTO VENTURI " 38
ARGEO BONORA " 42
FRANCESCO BETTI " 44
MARIO SICA " 44
PIER FRANCESCO LAURENTI " 44
PAOLINO BIANCHI " 50
VINCENZINA SALA IN ZANETTI " 50
BERTA EBNER " 50
VINCENZO LANCONELLI " 51
LINA FERRETTI IN MANNOCCI " 53
ROMEO RUOZI " 54
AMORVENO MARZAGALLI " 54
ANTONIO FRANCESCO LASCALA " 56
ROSINA BARBARO IN MONTANI " 58
IRENE BRETON IN BOUDOUBAN " 61
PIETRO GALASSI " 66
LIDIA OLLA IN CARDILLO " 67
MARIA IDRIA AVATI " 80
ANTONIO MONTANARI " 86




Avrei voluto mettere le foto di tutti loro, le loro foto e le loro vite sono le nostre foto e le nostre vite, ho preso solo Angela che oggi avrebbe appena 33 anni e di cui non rimase nulla tanto piccolo e fragile era il suo corpo.
Maggiori informazioni qui

Il nome di Maria Fresu

E il nome di Maria Fresu
continua a scoppiare
all'ora dei pranzi
in ogni casseruola
in ogni pentola
in ogni boccone
in ogni
rutto − scoppiato e disseminato −
in milioni di
dimenticanze, di comi, bburp.

A. Zanzotto, Il nome di Maria Fresu, da Idioma, Milano, Mondadori


Ed infine un governo che non commemora le vittime dello Stato di cui rappresenta l'esecutivo, chi rappresenta?

20 commenti:

Gloria ha detto...

Leggendo le età delle vittime ho scoperto quanti ragazzi e ragazze sono stati strappati alla vita. quanti giovani hanno incontrato un morte violenta ingiusta.
mio padre si trovava a bologna in quei giorni per lavoro e proprio ieri durante il tg mentre scorrevano le immagini ha rivissuto quei momenti, ha ripensato a tutto quel dolore.

alessandra ha detto...

Mi ricordo ancora che impressione mi faceva vedere le prime immagini al tg, ero piccolina, ma il ricordo è ancora molto nitido, ancor più perchè sono da sempre molto legata a Bologna e ogni volta che capito in quella stazione mi fermo sempre nella sala d'aspetto con quella crepa nel muro e quella targa con l'elenco lunghissimo dei morti.
Eh sì ci sono tanti giovani tra le vittime, anche stranieri, molti erano in viaggio, era agosto. C'era anche un ragazzo giapponese in vacanza in Italia, mi ha sempre commosso vedere nelle immagini del processo ai presunti responsabili di questa orrenda strage la presenza costante del papà di questo ragazzo nipponico, ora credo sia morto senza sapere ancora cosa è successo quel 2 agosto di 30 anni fa.

claudia ha detto...

Grazie Amanda.
Aiutare a non dimenticare é cosa più importante di quanto si possa immaginare

alessandra ha detto...

Allego il link del bellissimo articolo che Stefano Benni ha scritto su Repubblica di ieri, di cui Luca stamattina ha letto l'incipit a Tiffany...continuiamo a scavare, speriamo che Bologna e l'Italia ritrovino la loro energia passata.

alessandra ha detto...

Scusate ho dimenticato il link.

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2010/08/01/news/2_agosto_1980_io_non_dimentico-5994803/

Tonino ha detto...

Perchè
...tanto dolore sparso
perchè
..vivere la vita con questo peso
perchè
...nascondere la faccia
perchè
...si resta delusi
perchè
...ancora tanta forza di manifestare
perchè
.. il buon italiano non dimentica.

amanda ha detto...

avevo 17 anni il 2 agosto di 30 anni fa ed ero a Barcellona, non ho quindi ricordi di immagini di quel giorno, solo le foto del giornale del giorno dopo, ma come ogni volta che succedono cose che cambiano la tua vita e quella degli altri ricordo perfettamente che ero in coda per entrare al museo Picasso ed due spagnoli ci sentirono parlare in italiano tra di noi e ci dissero "ah italiani avete sentito di Bologna?" Noi che eravamo in compagnia di una giovane coppia di Bologna conosciuta al campeggio, lasciammo la coda e i ragazzi si precipitarono a chiamare casa, le linee erano congeste, allora non esistevano i cellulari e solo dopo numerosi tentativi, la madre di lei singhiozzando raccontò l'inferno, ricordo la foto che ho postato dell'orologio, ricordo la foto dell'edificio, quella di una donna portata via in barella, quella del bus usato come infermeria da campo.
Ma soprattutto ricordo che non voglio dimenticare, non voglio dimenticare la violenza sugli innocenti in nome di che di chi?

oriana ha detto...

un'altra pagina buia della storia italiana, una ferita profonda che a distanza di tanti anni ancora non si è rimarginata e ancora sanguina a perenne memoria.

amanda ha detto...

la mancanza di verità e di giustizia non permette alle ferite di rimarginarsi

lillo ha detto...

non certo me, ma non mi rappresentava neanche ieri... non mi ha mai rappresentato da che mi ricordi... e io ho 33 anni...

amanda ha detto...

l'età di Angela

Marilina ha detto...

Ricordo e speranza.
Vanno di pari passo nel cammino della vita.
Il ricordo delle cose belle, che ti dà la speranza che si ripetano.
Il ricordo delle cose brutte, che ti porta a sperare che non accadano più.
Rispettoso silenzio per le morti della follia umana, per quelle croci, per quei vuoti, per quei nomi che sono stati privati della loro storia.

amanda ha detto...

ecco Marilina il mio timore che non siano vittime della follia umana ma di un terribile e preciso calcolo

oriana ha detto...

si tratta sempre di follia, magari lucida follia.

amanda ha detto...

si tratta di crimini contro lo stato, inteso come consesso civile, e contro l'umanità

Marilina ha detto...

Si tratta di potere (in tutte le più vili accezioni) al di sopra del valore della vita.
Per cosa poi?
"Loro" sono forse immortali?

suarakamansa ha detto...

sostengo

maria grazia ha detto...

eh si 85 persone normali, che andavano in vacanza o aspettavano amici, parenti, spazzate da una bomba che non si è capito chi abbia piazzato in quel punto, dietro cui ci sono giochi di potere alla fine, solo quelli.
Maria Fresu ... non è rimasto nulla di lei, è terribile.
E i nostri governanti... non rappresentano nessuno se non loro stessi.. gli sciocchi sono convinti che rappresentino qualcuno...solo gli sciocchi...è terribile anche questo

amanda ha detto...

non volevano andare a prendersi i fischi? Li paghiamo profumatamente perchè vadano a prendersi anche quelli

alle ha detto...

ho visto che in questi giorni avete scritto tanto, rimando la lettura e i commenti al mio rientro.
Per questa ricorrenza però non posso apettare, leggere il post e
i votri commenti mi ha fatto venire i brividi. Non penseranno
che possiamo mai dimenticare queste cose? si sbagliano alla
grande. Noi rinnoviamo la memoria
alle future generazioni.
Contateci!