4 ottobre 2010

Zuccotto cioccolato e ricotta






Sabato la giornata era grigia, grigia, assolutamente insignificante, così mi sono messa a fare una torta ed ho scelto la più lunga da fare presa da "La pasticceria- i dolci al cucchiaio" che era uscito un po' di tempo fa come allegato de "La Repubblica".



Ora se avete poco tempo non vi ci mettete neanche.

Se non avete voglia poi di pulire un sacco di pentole, voltate pagina.

Se siete deboli di bicipiti e non volete spendere soldi di palestra, invece, questa è la ricetta che fa per voi, ci sono ben 12 uova da montare, assicuro che l'esercizio è molto efficace.

Inoltre se usate lo stampo da budino, di quella ditta che va di casa in casa ed inizia con la lettera T, avrete un risultato da vetrina del pasticcere che inorgoglisce anche nella più grigia delle giornate.

Dunque rimboccate vi le maniche: questa è la ricetta

Ingredienti

Per il pan di spagna
150 gr di farina
180 gr di zucchero
6 uova
1 bustina di vanillina
burro e farina per lo stampo, sale


Per la crema al cioccolato
2,5 dl di latte
50 gr di zucchero
50 gr di cioccolato fondente
3 tuorli
2 cucchiaini di fecola



Per la crema alla ricotta
2,5 dl di latte
250 gr di ricotta
50 gr di zucchero
30 gr di scorza di arancia candita
3 tuorli
1 bustina di vanillina

Per la decorazione
30 gr zucchero
1 bicchierino di rum



Pan di Spagna: scaldate il forno a 180°C. Imburrate ed infarinate uno stampo da 24 cm. Montate a lungo i tuorli con lo zucchero e la vanillina fino ad ottenere una massa pallida e spumosa. A quel punto montate a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale. Unite a cucchiaiate i bianchi alla crema. Amalgamate la farina a pioggia. Versate nello stampo e infornate per circa 40 minuti. Lasciate raffreddare completamente.

Crema al cioccolato: scaldate il latte con il cioccolato spezzetato e mescolate per amalgamare. In un'altra casseruola montate i tuorli con lo zucchero e la fecola, poi unite il latte a filo. Cuocete 5-7 minuti a fuoco basso. Poi lasciate raffreddare mescolando di tanto in tanto.

Crema alla ricotta: In una casseruola scaldate latte e vanillina. In un altro pentolino montate i tuorli con lo zucchero, diluite con il latte tiepido e cuocete la crema a bagnomaria mescolando per 5 minuti. Fate raffreddare, mescolando di tanto in tanto e poi unite la ricotta ed i canditi a cubetti minuscoli.

Montate lo zuccotto. Preparate uno sciroppo con un bicchierino di acqua, un bicchierino di rum e lo zucchero.

Tagliate a fette sottili il pan di spagna dopo aver tolto la crosta, rivestite lo stampo da budino, spennellate con lo sciroppo di rum, versate la crema alla ricotta, poi fate uno strato di pan di spagna, spennellate con il rum, versate la crema al cioccolato e poi sigillate con il pan di spagna.
Mettete a riposare in frigo per almeno 6 ore.

E ora tuffatevi

12 commenti:

oriana ha detto...

Tanto lavoro è stato sicuramente premiato con un risultato eccellente. Per pochi eletti però!

Gloria ha detto...

Credo che non esista un dolce più complicato e difficile da preparare. complimenti. già fare il pan di spagna per me sarebbe impossibile. io che ho la mano da muratrice le cose fini stenterebbero a prendere forma nelle mie mani. complimenti davvero. un dolce che richiede così tanto impegno e occhio è fuori portata per me. però potevi mandarmene una fetta via fax, ingorda!

amanda ha detto...

organizzeremo una blog cena prima o poi

franzblog2 ha detto...

ehm...
permesso?
beh, veramente, insomma... vorrei prenotare un posto!

Slurp slurp.
Franz

amanda ha detto...

promesso Franz se mai riusciremo a trovare una cucina dove cimentarci tutti insieme sarai dei nostri

alessandra ha detto...

Ma che meraviglia Amanda, una squisitezza laboriosa!Ieri sera non mi faceva commentare!

amanda ha detto...

povera piccola, stai al caldo e fai l'aerosol

Marilina ha detto...

Mmm, che meraviglia.
Oggi poi, con questa giornata uggiosa, una fettina (fettina?!?) di questo zuccotto con una tazza di tè.
Mmm frr mmm fffrrr.
E complimenti Amanda, mi piacerebbe cimentarmi in un'impresa così titanica...
Alla cena del blog lasciatemi portare il mio ciiisscheic, un dolce che riesce a fare la sua figura anche fatto da me.

amanda ha detto...

@Marilina: ma porta quello che vuoi

franzblog2 ha detto...

Grazie, Amanda. Alla cena non mi cimenterò in particolari preparazioni gastronomiche, ma in irresistibili numeri di varietà circense con la mia dannata pentola a pressione!

Ciao.
Franz

amanda ha detto...

@Franz: meglio se mangi e basta. grazie :D

Monachella79 ha detto...

non ce la posso fare, oggi un ' ora credo per la mia buonissima torta di mele, però.