1 dicembre 2010

L'amore cantato da Lorenzo



Sapete la mia passione per Lorenzo Cherubini, alias Jovanotti, vengo presa in giro da parecchi amici che mi rimproverano questo mio amore musicale, c'è chi lo giudica ancora un musicista senza sostanza. Io invece da molti anni penso il contrario. Ovvio che non ha lo spessore di un Fabrizio De Andrè o di altri cantautori, ma trovo che nella sua semplicità e leggerezza, nell'immediatezza con cui ti arrivano al cuore le sue melodie ci sia il segreto del suo successo e della sua presa su tanti cuori giovani e meno giovani.
Poi io adoro quel sorriso scanzonato da eterno ragazzo, la sua simpatica zeppola, l'entusiasmo che mette in ogni nuova avventura, la sua fame di nuove esperienze, di viaggi e di vita, il suo volersi mischiare sempre a nuove realtà, nuove culture e nuove persone, il suo non essere mai troppo polemico, anzi sempre garbato in un mondo come quello dello show-business in cui fare polemica ormai paga sempre e alza le vendite.
Certo non amavo il primo Jovanotti, la versione rapper americano, però per ognuno è difficile trovare la propria identità, anche quella musicale e lui ha fatto il suo percorso. Non scorderò mai, forse ve l'ho già raccontato, l'episodio successo in un Sanremo di tanti anni fa, Lorenzo era lì con una delle sue canzoncine leggerine rap ed era stato molto criticato, per le scale incontra Fabrizio De Andrè, che accompagnava Dori Ghezzi in concorso al festival, che gli urla: "Jovanotti io sono con te!!"...ecco l'insegnamento delle menti più eccelse e grandi è sempre di non chiudersi dietro ai pregiudizi e ad atteggiamenti snob...
Questa canzone, di cui vi ho postato il video, si chiama "Per la vita che verrà", canta l'amore e la condivisione in maniera spontanea, semplice ma che scalda il cuore...è un augurio ad Amanda per il suo anniversario di ieri e a chiunque sogni di condividere il proprio percorso con la persona amata.
Questo è il link per vedere il video ufficiale della canzone ( che non è incorporabile) dal canale you tube di Lorenzo, molto carino. Un dolce risveglio a tutti voi!

17 commenti:

amanda ha detto...

secondo me il bello di Lorenzo sono la sua curiosità per la vita e (spero non sia una facciata)il fatto che è limpido ed immediato. Lo ascolto volentieri, specie "a te" si intende

Gloria ha detto...

Quale migliore inizio di giornata con un augurio così!
Amanda : allora terminati questi bagordi all night long?

alle ha detto...

Iniziai a guardarlo con occhi diversi quando vidi le foto, sul libro "Cherubini", che lo ritraevano tra i bambini di Gaza. Pensai "chi glielo fa fare? in fondo la sua immagine non richiede tanto....".
Poi lessi "Il grande boh", diario di un viaggiatore, nelle pagine che raccontano la sua traversata della Patagonia cilena, fatta in bicicletta, c'è "Stella cometa" una delle sue canzoni più belle.
Intanto la sua musica aveva iniziato a giovarsi di collaborazioni e contaminazioni interessanti, emozionanti da ascoltare. Penso che non abbia una voce perfetta, per niente potente, ma le sue canzoni arrivano. Forse perchè alla base c'è serietà, ricerca, istinto. Forse perchè la sua musica è apertura verso gli altri.
Di recente ha portato i suoi ritmi in giro per i clubs newyorkesi, east-west village, ha partecipato al Central Park Summer Stage e lo hanno visto anche dalle parti di Hollywood (nella famosa Viper Room di Johnny Deep), Los Angeles e San Francisco.
Insomma, uno che lavora, sperimenta, si diverte. E non è necessario che tutti lo sappiano.
Grazie Ale per la bella proposta musicale di oggi, un giusto augurio.

alessandra ha detto...

Alle anch'io ho letto "Il grande Boh" anni fa e mi ha colpito molto....vedo che anche tu segui con passioni le peripezie di Lorenzo nei suoi mille progetti in giro per il mondo...
Gli invidio questa possibilità di viaggiare per lunghi periodi che noi lavoratori dipendenti non abbiamo, noi possiamo solo essere turisti..peccato...d'altronde artista non sono purtroppo.

amanda ha detto...

@Alle: diciamolo pure: è stonato, ma glielo si perdona

alle ha detto...

Per alcuni è una vita fatta di
"cazzeggi", l'artista passa sempre
per uno che non ha voglia di fare
seriamente. Salvo che segue la sua
indole e non si intristisce tutta la vita in qualcosa che non ama fare, salvo che, alla fine, dei suoi "cazzeggi" beneficiamo tutti. Per fortuna.

Lorenzo è apprezzabile anche per questo suo modo di essere sempre in movimento, senza tanti clamori.
Anche i suoi live set sono un'istigazione al moto perpetuo.

amanda ha detto...

di quelli in cui il piedino parte involontariamente e non si riesce proprio a tenerlo fermo?

sergej ha detto...

ho uno strano rapporto con jovanotti.
che la sostanza musicale sia pochina, è un dato di fatto: però le cose che scrive hanno sempre un'onestà, e spesso anche un guizzo d'intelligenza, che alla fin fine me lo rende simpatico.
detesto certe sue ingenue prese di posizione alternativo-terzomondiste che scadono spesso nella banalità (la famigerata chiesa che arriva "da Che Guevara a Madre Teresa": il povero Ernesto si starà rivoltando nella tomba...), però devo ammettere che, in un mondo di merda come quello dello spettacolo, è una persona decente.
e poi usa spesso ottimi musicisti, anche se ha il torto imperdonabile di aver lanciato lui la Pippa Suprema (alias giovanni allevi).
insomma, un po' mi piace, un po' lo odio.

alessandra ha detto...

@Sergej
Menomale, pensavi mi lanciassi contro strali peggiori...:-), anch'io percepisco in Lorenzo onestà..e questo mi piace..

@Alle
"Stella cometa",una carezza per il cuore...

amanda ha detto...

@Ale: te l'avevo detto hai perfino Sergio dalla tua, o meglio dalla nostra, vedi?

oriana ha detto...

al di là delle sue doti canore(?)a
Lorenzo bisogna rendere merito per i testi che toccano il cuore delle donne sensibilone e romantiche come noi, e che c'è di male?

Marilina ha detto...

Ale, che bellissimo regalo hai fatto ad Amanda!!
La canzone e la foto, per tutta la vita. Mano nella mano.

Ma vi ricordate l'omaggio di Jovanotti a De Andrè dal cimitero di Spoon River durante Che tempo che fa?!?
Perchè incasellare qualcosa per forza?

E' un cantastorie che trova la frequenza del mio cuore.

alessandra ha detto...

@Marilina
Mi piace l'espressione trovare la frequenza del cuore...:-)

Marilina ha detto...

Piace anche a me perchè rende l'idea della sintonia... credo sia un'espressione figlia di questi tempi, dovuta al decoder e all'oscurantismo TV...

sergej ha detto...

@alessandra
però non può farmi questo.
capisco lo scopo benefico, ma quella canzone non me la può toccare.

amanda ha detto...

@Sergio: c'hai anche ragione almeno comprendere un po' i propri limiti, la può cantare con amore smisurato per Faber come una preghiera sotto la doccia, ma non davanti alle telecamere, anche perchè è così difficile da cantare Rimini

alessandra ha detto...

@Sergej
Capisco...:-)