25 gennaio 2011

Suara ovvero il porco cantastorie





Il Principe e il Maiale

Il Principe ed il Maiale stavano come sempre, facendo il giro del loro Regno.
Quando ebbero fame si fermarono nella casa dentro il bosco dove viveva una vecchia.
Si sedettero a tavola e la vecchietta preparò loro il pasto più sontuoso e regale che poté.
Il Principe, che era spocchioso e viziato, si lamentava continuamente del cibo: “Ah, questa pietanza è troppo salata” “Così non rispetti la mia ospitalità, mio Principe” rispose la vecchia.
Ma il principe si lamentò: “Ah, ma questo arrosto è troppo poco!”; “Così non rispetti la mia ospitalità, mio Principe” rispose di nuovo la vecchia. Ma il principe lamentò: “Ah, ma questa torta è decorata male!”; “Così non rispetti la mia ospitalità, mio Principe” rispose la vecchia per la terza volta.
Il Maiale era abituato ad avere le vivande più prelibate e raffinate del regno, ma era viziato e gettava via, le pietanze solo appena dopo averle assaggiate.
“Non gettare quella pietanza, per favore” avvertì la vecchia. “Non m’importa e cambiami il piatto, vecchia”, disse il Maiale gettando via la pietanza. “Non gettare quell’arrosto, per favore” avvertì di nuovo la vecchia. ““Non m’importa, e cambiami il bicchiere, vecchia”, disse il Maiale gettando via l’arrosto. Non gettare quella torta” avvertì per la terza volta la vecchia. ““Non m’importa e cambiami il tovagliolo, vecchia”, disse il Maiale gettando via la torta”.

Allora la vecchia si trasformò in una fata bellissima di nome Camilla e disse: “Principe, visto che non gradisci la mia tavola, da questo momento mangerai solo insetti” e lo trasformò in Rana.
“Maiale, tu che sprechi sempre il cibo e sei intemperante, mangerai scarti e vivrai nel fango”. “Non mi importa, vecchia!” rispose il Maiale.
“Ah si? e allora di te non si butterà via niente, almeno impari a sprecare il cibo che ti do”.

Fine
…..



R: “Porco?”
P: ”Dimmi Rana”
R: “Intanto sono un Principe”
P: “per adesso sei una rana, ti ha trasformato la Fata Camilla”
R: “si ma glielo hai detto tu”
P: “te l’ho detto un sacco di volte, che devi essere educato a tavola, le Fate sono gente strana…”
R: “ma è un po' esagerato...non credi?”
P: “penso che ti stia bene: mangi, bevi, vai a donne, non hai un briciolo di integrità morale e non ti occupi del tuo popolo”.
R: “Ok sono pentito, cosa devo fare? in tutte le Fiabe c’è la possibilità di redenzione. Sono un principe, posso mica rimanere rana a vita”
P: “tu devi faticare un po'… innanzitutto devi trovare una bella ragazza che si affezioni a te e ....”
R: “lei mi bacerà e mi ritrasformerò in un Principe, la sposerò e vivremo felici e contenti! che bello! Allora la fiaba è vera!”
P: “Non proprio, tu guardi troppo Disney, i Fratelli Grimm scrivono che la ragazza si arrabbierà così tanto che ti prenderà per una zampa e ti lancerà contro il muro, e spiaccicandoti, potrai ritornare ad essere Principe e Redento”
R: “Spiaccicato? Ma non è giusto voglio il bacio, la ragazza gnocca, una cosa piacevole! e il Maiale allora? Maiale era e Maiale rimane ”
M: “eh, si che culo! peggio di me ci stanno solo gli agnelli a Pasqua”
P: “Tranquillo, a te ci ha pensato l’Amanda”
M: “e…?”
P: “Rimani Maiale”
M: “Per sempre?”
P: “Per sempre…”
M: “e…?”
P: “avrai le ali!!!”
M: “Yeeeee! Grazie Porco, sapevo che ero il tuo preferito.”
P “ Si, si, perché sei molto buono e mi piaci un sacco.”
M: “uh!”

Ringraziamo Suara il porco per la sua versione della favola

9 commenti:

Marilina ha detto...

Fiabe decisamente per bambini, loro sì che capiscono tutto.
A me è venuto il mal di testa, ad un certo punto un tal principe trasformato in rana pensavo fosse stato anche un presidente del consiglio...
Grazie cantastorie porche con le ali!

Ernest ha detto...

eh eh quoto il commento di Marilina!
ciao ciao

Gloria ha detto...

io propongo Amanda e Suara come i moderni grimm. decidetevi a fare un libretto da stampare per pochi intimi : ricette e fiabe con le ali. sbrigatevi!

Emilys ha detto...

alla Trip è piaciuta molto questa fiaba! vorrebbe proporre un finale diverso: lei passa di lì subito prima che la fata Camilla si arrabbi ,mangia tutto quello che i due hanno lasciato nei piatti ( questo le viene benissimo di sicuro)e come premio la fata Camilla le regala un magazzino pieno di wurstel mentre in sottofondo si sente "i sogni son desideri..."

amanda ha detto...

ecco Emilys dì alla Trip che dopo un magazzino di wurstel altro che 3pastglie al giorno meglio che i sogni sian desideri chiusi in fondo al cuor

alessandra ha detto...

Buongiorno! Stamattina credevo di non poter essere in rete, invece non sono ancora cominciati i lavori sulla rete elettrica per fortuna!! Ma che splendida fiaba anche questa, siete davvero bravi, io non credo sarei capace di scrivere fiabe, è difficile. Brvao Suara!

amanda ha detto...

ah imbrogliamo io già temevo il vuoto pneumatico del blog, sono riuscita a postare solo ora, sono sommersa dalle telefonate

suarakamansa ha detto...

grazie per tutti i commenti e i complimenti.
Volevo scrivere una fiaba sul modello di quelle dei fratelli Grimm, ma...insomma... poteva andare meglio.

alle ha detto...

Bella anche la tua favola, Suara!
Direi che, anche se non lo sapessimo, si noterebbe che nella favola di Amanda c'è la mano della donna e in quale di Suara c'è quella dell'uomo.
Aspetto altre storie, bravi !