8 febbraio 2011

danza che ti passa



Le domeniche pomeriggio d'inverno dei miei anni a cavallo tra la fine delle medie e l'inizio del ginnasio portarono in omaggio le festine danzanti.
Nel nostro gruppo c'era una ragazza molto benestante, cardiopatica, che non potendo andarsene in giro come tutti gli altri organizzava, nell'enorme taverna di casa, le classiche feste di quegli anni.
Noi si portava 33 e 45 giri, tutto il resto lo mettevano i suoi, compreso un piccolo impianto luci blu, rosse e strobo.
C'era l'incaricato a mettere musica, di solito uno che non amava ballare o che riteneva di non avere speranza di acchiappo, si accettavano le richieste riguardo a musica e momento di passare ai lenti. I maschi profumavano di Brut e dell'appretto con cui la mamma stirava loro le camicie.
Io ballavo senza posa: iniziavo a ballare alle 14 e 45 peccaminoso orario in cui si aprivano le danze e finivo alle 19 e 20 orario del rientro per la cena. Allora si ballavano Zodiac, you make me feel,born to be alive, don't let me be misunderstood, che generalmente rappresentava l'apoteosi danzereccia. Allora si ballava il mambo, non pensate alle sinuose e seducenti movenze di Silvana Mangano, no era una convulso sbattimento di anche che si ballava in almeno due persone e che era comparso ai tempi di "Lady Marmelade" e "Ancora tu" di Battisti, c'erano poi i balletti stile la febbre del sabato sera altamente coreografici e con i passi contati, un vero spasso. Poi veniva il momento dei lenti tra tutti ricorderò Honesty e Baker street ; le luci si abbassavano al minimo e se non ti invitavano a ballare eri marchiata a vita. Io mi salvavo perchè Marta, la mia migliore amica, non amava ballare ed aveva un moroso ballerino che mi invitava a ballare sempre perchè era piccino di altezza e con me non sfigurava. Mi piacerebbe sapere il punto di vista di un esemplare maschio di quegli stessi anni, poi il problema è sparito insieme ai lenti, perchè non essere scelte era la morte civile, ma invitare e sentirsi rifiutati doveva essere forse peggio.

16 commenti:

alessandra ha detto...

Si parla di danze, feste, musica, eccomiiiiiiiiiii!!! Io, come ben sapete fino alla nausea ormai, ho avuto una classe al liceo moscia moscia, quindi ho pochi sparuti ricordi di qualche festicciola danzereccia, per lo più tra donne, visto che eravamo quasi tutte femmine. E devo dire che mi manca molto non aver avuto queste feste liceali..e nel mio liceo non c'era neanche un ometto di quelli interessanti da farti battere il cuore..però dai alle medie era un pò meglio, il gioco della scopa e della bottiglia lo abbiamo praticato :-) :-)
Peccato che abbiano abolito i lenti a fine serata, io li rimpiango.
Amanda belle le canzoni dei tuoi anni!
Scusate ma perchè si smette di organizzare le feste dopo una certa età? Sarebbe così bello continuare a ballare fino ai 90 anni!!!

amanda ha detto...

io conosco un gruppo di ultra 50 enni goderecci per i quali ogni occasione è buona per magiare bene, bere parecchio e bene e fare festa, sono amici di mia sorella che ho frequentato per un periodo qualche anno fa, loro ballano, e come se ballano, erano anni che non ballavo come in quel periodo, si ballavano clash, talking heads... fine 70 inizio 80 una goduria

Marilina ha detto...

Ahhh, che mito i festini delle medie e delle superiori.
Sedie disposte lungo le pareti della stanza, giradischi in un angolo, tavolo con bevande e qualche snack (!!!) in un altro.
Finestre ed eventuali pertugi debitamente oscurati.
Dove facevi tappezzeria se nessuno ti invitava a ballare.
Dove si formavano i gruppetti di due tre ragazzi che corteggiavano la stessa ragazza.
Ho ricordo della cura nel cercare l'abbigliamento giusto, era l'occasione per farti notare da quel ragazzo.
Della musica non mi ricordo niente, mi conoscete...

alessandra ha detto...

Ecco..io lo dico sempre che l'età non vuol dire niente...conosco certi ventenni mosci e senza vita...bella questa comitiva..ne beccassi mai una così :-) Amanda se abitassimo vicine almeno ci potremmo riunire io e te in una stanza con la musica a palla vista la nostra passione per la danza,ci potremmo scatenare, ci servirebbe pure da palestra!!!

amanda ha detto...

ah ma se vuoi io metto musica qui ti dico cosa metto, tu la metti lì e balliamo che ce vò

Ernest ha detto...

la danza è trasversale!

amanda ha detto...

@Ernest: e già

alle ha detto...

Le festine erano il nostro divertimento, esattamente come le hai descritte tu Amanda. La mia compagnia però era quella del paese, ci conoscevamo dai tempi dell'asilo e abbiamo continuato a divertirci insieme fino all'adolescenza. Poi ognuno ha preso vie diverse, tra scuole, lavori e partenze varie. Ma era anche finita l'epoca delle feste fatte in casa.
Bei tempi, difficili da spiegare alla generazione del web.

e comunque la danza mi fu consigliata anche da un fisoterapista che la proponeva come ginnastica ideale per tenere allenato il fisico e allo stesso tempo divertirsi anche. Un consiglio che dovrei proprio seguire. Ragazze prendete anche me ?

amanda ha detto...

oh ma certo qui balla chi vuole da 12 mesi a 99 anni

Gloria ha detto...

oh mama che ansia le feste danzanti della giovinezza. io facevo la carta da parati, tenevo d'occhio le borse, occupavo il tempo spiluccando i salatini...ci andavo per non fare l'asociale però cavolo che angoscia! mi sarebbe piaciuto trasformarmi in alex di flashdance e ballare Maniac in mezzo alla pista!!
si facevano i veglioni nell'unica discoteca della zona e per me era una punizione...mi auguravo sempre un attacco di peste, di colera....

alessandra ha detto...

Gloria..............ma come devo fare con te, mi provochi attacchi incontrollati di riso!!! :-)

Amanda però vuoi mettere vederci arrossate e sudate di persona mentre ci scateniamo!! Alle vieni pure tu allora e trasciniamo pure Gloria e la stacchiamo dalla carta da parati a cui è appoggiata!!!

amanda ha detto...

@Gloria: mi farai morire

@Ale: e certo che di pirsona pirsonalmente è mooooooooooooooolto meglio

alle ha detto...

Ale, sai che spettacolo che saremmo !!! Dance dance disco dance....

mariangela ha detto...

Siete tutte bellissime ballerine, per fortuna che il ballo non ha età, quelle volte che vado a feste danzanzanti m'incanto a guardare certi 70enni instancabili non mollano la pista per tutta la sera, e io con il mio compagno ,non ballerino seduti per tutta la sera.
Un bacio a tutte.

amanda ha detto...

Mari una sera li lasciamo a casa i nostri orsi e ce ne andiamo a ballare io e te

prossimo tiffany raduno danzate!

alessandra ha detto...

Sìììììììììììììì voto per il Tiffany raduno danzante :-)