27 febbraio 2012

La luce che viene







Perfino così tardi avviene:
l'amore che arriva, la luce che viene.
Ti svegli e le candele si sono accese forse da sé,
le stelle accorrono, i sogni entrano a fiotti nel cuscino,
sprigionano caldi bouquet d'aria.
Perfino così tardi gli ossi del corpo splendono
e la polvere del domani s'incendia in respiro

Mark Strand

12 commenti:

Ernest ha detto...

grazie

lillo ha detto...

le mie preferite, calde e fulminanti...

amanda ha detto...

@Lilluzzo: già

alessandra ha detto...

Ma questa poesia toglie il fiato...meravigliosa...e anche la foto..grazie Amandissima!! Allora non è mai troppo tardi..la luce prima o poi arriva e noi l'aspettiamo!!
Avevo proprio bisogno di un incoraggiamento!!

amanda ha detto...

@Ale:sono o non sono il tuo coach? :D

Franz ha detto...

"Gli ossi del corpo"... bisognerebbe radiare certi traduttori.
Anche il romanzo che sto leggendo, "Il suono dei nostri passi" di Ronit Matalon, è reso quasi impraticabile da una traduzione assurda.

amanda ha detto...

@Franz:no ti assicuro che l'originale è a fronte e non se ne discosta

Franz ha detto...

Dal vocabolario Zingarelli:
Osso s.m. (pl. òssa, con riferimento a quelle del corpo e con sign. collettivo, òssi, con riferimento a parti ossee di animali o con significato traslato o fig.).
Mi riesce difficile immaginare che non si tratti di un errore nella traduzione.

Marilina ha detto...

Sabato sono stata ad un incontro sulla speranza, relatori il filosofo Goisis ed il professor Spinsanti.
La speranza è un modo di essere, è quella luce accesa nell'uomo che ci fa attendere il meglio per noi.
Grazie Amanda!

Marilina ha detto...

Franz, secondo me in questo caso è una licenza poetica.

giardigno65 ha detto...

Una nuvola non è mai uno specchio

Le parole sulle nuvole
sono nuvole loro stesse

Se nevica in una nuvola,
solo la nuvola lo sa

Per ogni nuvola c'è un'altra nuvola

Una nuvola sogna solo triangoli

Una nuvola è una stagione di bianco

Lo sfolgorio delle nuvole è falsità

Le nuvole sono state disossate

Al museo delle nuvole
è esposta solo Biancaneve

Le nuvole sono frutta soffice

Lo scorrere delle nuvole è come pomeriggio dopo pomeriggio

Se un pappagallo si perde in una nuvola diviene arcobaleno

Le nuvole sono innamorate
degli orizzonti

Si parla in una nuvola
come in un telefono

Un cielo senza nuvole
è calvo e azzurro

Le nuvole del mare
profumano di mare
Mark Strand

amanda ha detto...

un cielo senza nuvole è calvo e azzurro :)