19 luglio 2012

Lo Stato delle cose

Si sono spente le sirene in via D'Amelio; uno stato che tratta la resa, sulla pelle dei suo figli migliori, io lo scrivo con la minuscola.
Nelle mia testa le sirene suonano ancora come 20 anni fa












Paolo Borsellino
Manuela Loy
Agostino Catalano
Vincenzo Li Muli 
Walter Eddie Cosina
Claudio Traina







12 commenti:

Franz ha detto...

Sul "Fatto quotidiano" on line è presente il programma delle manifestazioni a Palermo.
E' prevista, oggi, anche la diretta streaming-tv, sempre tramite lo stesso sito, anche se non è chiaro da che ora; mi sembra di capire dalle 15.
Questa la pagina con le indicazioni:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/07/09/via-d-amelio-strage-di-stato-20-anni-dopo-palermo-17-18-19-luglio-2012/288728/

amanda ha detto...

Grazie Franz, puntuale come sempre, ma che ci fai tu sveglio a quest'ora????

Alle ha detto...

Questa mattina sentivo il racconto del fratello di Borsellino che riviveva quella tragica giornata attraverso l'immagine della nipote Lucia che in via D'Amelio ripuliva il volto del padre bruciato dall'esplosione.
Per non dimenticare io parto da lì: dallo strazio che ogni familiare di ogni vittima si porta nel cuore per tutta la vita.

Mi unisco a voi in questo giorno di immutato sdegno e dolore.

alessandra ha detto...

E lo sdegno è ancor maggior al pensiero di quello che sta venendo fuori in questi giorni...depistaggi, trattive...il solito copione di trame che disegnano a nostra insaputa la storia del nostro paese..ieri sera mi sono vista un pezzo del film "Un eroe borghese" che passava sul canale digitale Iris che ha sempre una bella programmazione, il film racconta la storia di Giorgio Ambrosoli, ben interpretato da Fabrizio Bentivoglio..altra storia in cui una persona onesta è stata vittima di forze oscure conniventi anche con lo Stato e la Chiesa...
peccato che lo stato comatoso in cui sono negli ultimi tempi non mi ha permesso di vederlo fino alla fine, ma l'avevo già visto altre volte..ahimè alle 10 ronfavo..urgono ferie per uscire dallo stato di zombie...

amanda ha detto...

già Ale anche mio padre mi ha parlato bene di quel film, bisogna che lo recuperi

oriana ha detto...

"Ho iniziato a piangere la morte di mio padre, con lui accanto mentre vegliavamo la salma di Falcone nella camera mortuaria allestita all'interno del palazzo di Giustizia. Non potrò mai dimenticare che quel giorno piangevo la scomparsa di un collega e amico fraterno di mio padre, ma in realtà è come se con largo anticipo piangessi la sua." (...)


dalla lettera "Grazie papà" scritta dal figlio di Paolo Borsellino a chiusura del libro "Era d'estate" di Puglisi e Torrisi

dalla lett

oriana ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
oriana ha detto...

ho eliminato io il commento, perchè doppio..

Franz ha detto...

E' cominciata la diretta streaming-tv da Palermo, a questo indirizzo:
http://tv.ilfattoquotidiano.it/2012/07/19/damelio-strage-stato-anni-dopo-diretta-streaming/201933/

Per Amanda: da un po' di tempo, ogni tre giorni mi alzo eroicamente prima delle cinque e mezza per andare a correre col fresco, al sorgere del sole.
(...poi recupero il sonno nel pomeriggio)

Ernest ha detto...

brucia ancora e brucerà sempre quella ferita...

Marilina ha detto...

Ma alla fine queste Persone non moriranno mai, cammineranno per sempre al nostro fianco.
I loro assassini invece e i proprietari delle mani che li hanno armati se ne andranno con la loro sete di potere e di denaro.

sandra ha detto...

......