9 maggio 2010

Augiri mamme !




Credo che nessuna poesia possa esprimere completamente ciò che la figura materna

rappresenti per ognuno di noi, a qualsiasi età.

Cercando di non cadere nel banale, vorrei semplicemente festeggiare le Mamme di

questo bloghino, Oriana e Michi (non ce ne sono altre, vero?), le vostre mamme, la

mia che ha superato un momento difficile e ha cercato protezione in me.

E anche e soprattutto le mamme che sono lontano e quelle che ci hanno lasciato,

sempre troppo prematuramente.


Augiri mamme e grazie per tutto !

25 commenti:

Tonino ha detto...

La mia
la tua
le nostre
quella mamma...
che importa !
Come cambia la mamma.
Ogni giorno ,anno, lustro o in mezzo secolo.
Ogni giorno la ritrovi e ti ha risolto il problema di aritmetica o ti ha cucito il vestito di carnevale.
Un giorno ti ha fatto trovare una spremuta di arance dopo una notte insonne, la sua, in preda ad un raffreddore, il tuo.
Sorpresa : è tutto già pronto ,per dieci giorni, dovete solo scaldare.
Io resterò in ospedale per un pò,ma voi non vi dovete preoccupare.
Noi.
Da un pò e per chissà quanto, fà la badante al suo vecchietto a colui che l'ha accompagnata da 65 anni.
Badante ed infermiera ,rigorosa calcolatrice di gocce, compresse,orari della terapia.
Come può una sarta, magliaia,cuoca divenire infermiera ?
La mia
la tua
le nostre
quella mamma
che importa !
Solo la mamma lo sà fare .

oriana ha detto...

Tonino grazie, sei grande!

claudia ha detto...

Tonino, hai veramente dipinto in poche e incisive pennellate tanti momenti ed episodi di vita che credo accomunino tutte le mamme e tutti noi.
Grazie :-)

alessandra ha detto...

Faccio gli auguroni alla mia mamma e a tutte le mamme per la loro generosità e per il loro darsi senza riserve, sempre e comunque.
Io alla mia voglio un gran bene anche se qualche volta battibecchiamo!!!:-)

Gloria ha detto...

un bacio anche se in ritardo a tutte le mamme con il sottofondo di Edoardo Bennato W la mamma.
alla mia dico : ti penso sempre

Marilina ha detto...

Bellissima poesia Tonino, racchiude il senso più profondo della maternità.

Augiri a tutte le mamme, ad Oriana e Michi, alla mia mamma, alle mie mamme adottive, a chi sa comportarsi da mamma pur non essendolo...

Amanda che ne pensi delle mamme tarde? Io ci sto pensando a diventar mamma..

maria grazia ha detto...

augiri mamme, la mia è sempre con me.

michi ha detto...

Augure mamme!
Presenti passate e future!!!
Da figlia io non ho un'esperienza proprio edificante ma...pazienza...mi sono rifatta come mamma, anche se so di essere una grande rompiscatole.

michi ha detto...

Auguri non augure, of course!!

alessandra ha detto...

@Michi
Ma lo sai che ogni volta che vedo la Mafalda del tuo logo bella spaparanzata con gli occhiali da sole, mi viene subito il buonumore e penso all'estate.

michi ha detto...

Descrivo, per dovere di cronaca, il mio spaparanzamento al mare con prole:

Prima 1/2 ora in spiaggia, alternativamente ecco il relax:
Mi metti la crema, non non quella che appiccica/mi dai un panino/c'è un po' di frutta?/ho sete/posso un gelato/giochi a racchettoni/mi accompagni al bagno/mi si è infilata una spina....
Considerato però che la mia metà cade in catalessi per circa 8 ore consecutive e quindi è di compagnia come un comodino, MEGLIO COSI'- DECISAMENTE!!!
Vi dirò che se avessi le possibilità forse almeno un altro l'avrei fatto.

alessandra ha detto...

@Michi
Io purtroppo non ho ancora figli, ma mi diverto a giocare in spiaggia con i figli dei miei cugini, in particolare ho un debole per una delle mie nipotine, ha 8 anni, è molto vispa e simpatica e ogni tanto mi sconvolge perchè riesce a percepire e capire cose di cui neanche gli altri si sono accorti. L'altra sera mi ha chiamato per farmi gli auguri del mio compleanno e si è ricordata della mia vita monastica durante la settimana e mi ha detto: "Alessandra ma stai uscendo un pò la sera durante la settimana?", come se fosse una mia amica adulta che si preoccupa per me..sono rimasta senza parole, sia per il fatto che si ricordasse la cosa sia per l'uscita che ha fatto. Ecco quando siamo a 40 gradi al sole e i bimbi sono pieni di vita dopo un'ora di movimento, in effetti comincio un pò a dare di matto, però riescono sempre a tirarti fuori delle energie che non pensavi di avere...e figurati se fossero figli miei!
Ecco forse cara Michi riuscirai a stare poco tempo spaparanzata, recupererai quando saranno più cresciuti eperò ti mancheranno questi periodi! :-)

michi ha detto...

Temo che tu abbia ragione cara Alessandra, prevedo che molto presto comincerò a perdere le tracce del primogenito!!Me lo godo finchè posso!
Con alcune mamme di suoi amici stiamo organizzando una festa con musica dal vivo ( un po' freak, a dire il vero..) per la fine dell'anno scolastico: quanto ci piace!

amanda ha detto...

@Marilina: c'è un'età per tutto la mia è passata

alle ha detto...

Michi credo tu sia un mito di mamma, quei regazzini lo sanno
bene e te lo confermeranno tra qualche anno....vedrai!
Anche a me Maffy mette il buon umore, un altro mito......

alessandra ha detto...

@Michi
Grande la festa un pò freak con musica dal vivo....

Marilina ha detto...

I bimbi sono veramente un patrimonio, io l'ho scoperto tardi..

L'altro giorno Serena, la figlia di 5 anni della mia vicina, mi corre incontro per raccontarmi che stavano preparando una torta per il "compleanno dell'amore di mamma e papà".. intendeva l'anniversario di matrimonio..

Ecco, credo che quando tuo figlio ti dice una cosa così, ti ricarica dell'energia che ti viene tolta da stanchezza, preoccupazioni, affanni.

Anch'io credo ci sia un tempo per ogni cosa, ieri ho incontrato un'amica che ha un anno più di me (47, per amor di precisione..) e mi ha detto che diventa nonna..

Amanda, te lo chiedevo dal punto di vista professionale, sulla base della tua esperienza, puoi dire che mamma vecchia è peggio?!?..

amanda ha detto...

Perchè una donna affronta tardi una maternità? Ci sono giovani madri terribili e primipare attempate (così si dice in gergo tecnico) straordinarie. Tuttavia se la maternità arriva tardi e tanto attesa a volte il bambino è un po' asfissiato da una madre incombente e poi nonostante io mi senta ancora molto energica l'è dura mettersi alla mia età a riorganizzarsi un'intera esistenza sulle necessità di un piccolo e poi di un medio e poi di un grande esserino (considera che quando l'esserino sarà adolescente e quindi molto bisognoso di mille attenzioni ed energie io ne avrei 63) sono conti che bisogna pur fare

amanda ha detto...

ah dimenticavo: dopo una giornata in un ambulatorio pediatrico mi sento un tantinello stanchina, ma vado a casa e mi ricarico, se il frugoletto invece è tuo non c'è time out si è a regime 24 su 24: ci vuole fisico!

Marilina ha detto...

Amanda, sei stata dolcissima in queste tue affermazioni.

Anch'io credo che il problema più grosso sia la differenza d'età tra mamma e figlio.

Anche una volta le mamme avevano figli dopo i 40 anni, ma non era certo il primo..

Penso che uno dei motivi del desiderio "tardo" di maternità sia anche 'sto ticchettio dell'orologio biologico..

amanda ha detto...

tutti gli orologi ticchettano, il mondo è pieno di bimbi da amare che ci si accolli l'oneri di fabbricarli o semplicemente che li si aiuti a crescere il figli sono del mondo

Gloria ha detto...

Mi viene subito in mente la poesia di Gibran
I vostri figli non sono figli vostri
sono figli della sete che la vita ha di sè
essi vengono attraverso di voi ma non da voi
e benchè vivano con voi non vi appartengono.

questa poesia mi è stata regalata da un'amica di mia mamma tanti anni fa e ogni tanto ho bisogno di rileggerla.

amanda ha detto...

conosco molti genitori che dovrebbero leggerla stile preghiera della buonanotte

alle ha detto...

Forse la mancata maternità si sente con dispiacere per non avere
vissuto la gravidanza in sè, quando senti crescere una vita dentro di te. Per il resto sono d'accordo con voi, i figli possibili sono tanti e si può essere utili in molti modi.
Io ho quattro nipoti di cui mi sono sempre occupata e in tenera età, sbagliando, capitava che mi chiamassero mamma. Ma sono zia anche dei figli di amici e cugini.
Una mia amica ha adottato un bambino da un orfanatrofio di Vladivostock con un viaggio rocambolesco terminato la sera della vigilia di Natale a rievocare esattamente la nascita del Bambinello.
Una coppia di amici ha in affidamento una bambina che nelle loro mani è rinata ad una vita normale e sono comunque costretti a barcamenarsi tra assistenti sociali, genitori naturali e seccature varie.
Io sarei per una più libera adozione, single, coppie gay ecc.
Se un bambino deve sopravvivere in un istituto, meglio una casa dove c'è il calore di una famiglia anche se un pò diversa.............

Gloria, la poesia di Gibran mette i brividi per quanto è vera.
Un gesto che vale più di mille doni, quello dell'amica di tua madre.

alessandra ha detto...

@Gloria
Davvero bella questa poesia di Gibran...figli della sete che la vita ha di sè..che splendida espressione.