10 maggio 2010

L'uomo nell'ombra

Anche ieri pomeriggio, dopo una passeggiata ristoratrice sul lungomare, mi sono infilata nel cinema vecchio stile di cui vi ho già parlato. Il film che ho visto è "L'uomo nell'ombra" di Roman Polanski e mi è piaciuto molto. Della trama non svelo molto perchè trattasi di thriller: è la storia di un giovane, interpretato dall'ottimo Ewan Mc Gregor, che viene assunto come ghost-writer dell'autobiografia di un ex Primo Ministro britannico, un fascinoso Pierce Brosnan anche lui all'altezza della prova, e lo raggiunge in un'isola statunitense dove il politico vive in quel periodo.
Avevo già letto sui giornali che in questo film si respira Hitchcock a pieni polmoni e devo dire che è proprio così: c'è grande suspense, una tensione latente che accompagna costantemente lo spettatore, ma senza inseguimenti spettacolari, pugni ed effetti speciali come succede purtroppo troppo spesso nelle spy story che vediamo sullo schermo negli ultimi anni. Si respira un'aria claustrofobica, come nella migliore tradizione hitchcockiana, in quest'isola perennemente nuvolosa, piovosa e battuta dal vento.
Unica controindicazione: io non vedevo l'ora di uscire dal cinema per dissetarmi di sole: sarà che veniamo da un lungo periodo di privazione di luce, ma dopo due ore di colori cupi avevo un bisogno impellente di uscir a riveder ....il sole. Ma ovviamente qui la fotografia e i colori grigi e scuri sono funzionali alla storia.

10 commenti:

Marilina ha detto...

Cara Ale, il film non l'ho ancora visto, ma volevo andarlo a vedere perchè ci sono altri 2 dei miei uomini preferiti.

Ewan, di cui mi sono innamorata con Moulin Rouge, e che considero un bravissimo attore, e Pierce, che mi ha fatto impazzire con Mai dire sì.. E poi scoprire la sua voce in Mamma Mia..

Ale, perdona questa ulteriore divagazione dovuta agli ormoni in odor di primavera...

Qui piove, e sarebbe proprio un film da vedere oggi pomeriggio... pioggia, cinema, popcorn!!

Gloria ha detto...

Come mi piace Ewan! io me lo ricordo in Star Wars. è uno di quegli attori che fa sempre piacere vedere.
Anche qui piove e sembra di nuovo autunno : quindi ora mi prendo il plaid metto la gatta sulle ginocchia e sorseggiando il mio tè mi appresto a vedere questo film fatto di ombra e misteri. buonanotte

maria grazia ha detto...

Visto e ne vale la pena! hai ragione Ale su tutto il fronte, non avevo mai visto Ewan e devo dire che è bravo, di Pierce oramai non si puo' dire piu' nulla, solo che è un bel 50enne!(beh un po' di piu', ma è notevole lo stesso)

giardigno65 ha detto...

film bello e ben congegnato, ma ti aspetti sempre un colpo di scena alla 007 !

michi ha detto...

Visto!
Bellissima l'atmosfera, l'ambientazione, la cura nei particolari. Per la serie c'è chi può e chi non può: in questo, in ogni suo film, Polanski dimostra cosa vuol dire cinema.

amanda ha detto...

segno, segno

alle ha detto...

Ale, sei ufficialmente il nostro critico cinematografico! Il film mi era già stato segnalato, devo riuscire a tornare al cinema come una volta.....
grazie, grazie !

Anna S ha detto...

Non è certo il suo film migliore ma non è fatto male, è anzi molto meglio di tanta paccottiglia che c'è in giro. Molto inquietante, poi, se si pensa che è esplicitamente ispirato a Tony Blair, notoriamente amico di Bush e forse chissà...

stelioeffrena ha detto...

Questo film è più reale di quanto si possa immaginare! Basti pensare a Tony Blair e allo scandalo pedofilia.

Coplimenti per il blog!

amanda ha detto...

ringrazio io a nome di tutti, vieni quando vuoi