15 ottobre 2010

CIAMBELLA CIOCCOLATO E RUM




Ecco ora che so che viene bene vi passo un'altra ricetta da "La Pasticceria de La Repubblica" volume Cioccolato. E' noto il cioccolato merita un volume a parte.

Ingredienti

200gr farina
200 gr zucchero
180 gr burro
80 gr di cacao amaro (ho detto amaro!)
3 uova
2 cucchiaini di lievito vanigliato
pangrattato
1 bicchierino di rum
1 bustina di vanillina
burro per lo stampo
poco sale.

Non venitemi a chiedere se il rum si può eliminare perchè no non si può, il composto è molto asciutto e senza non lega, ma state tranquilli che neanche si sente.

scaldate il forno a 90°. Imburrate lo stampo da ciambelle di 22 cm di diametro e cospargete per bene di pangrattato.
Fate fondere il burro e tenetelo a parte.
In una terrina setacciate farina, cacao, lievito e vanillina; unite quindi i tuorli uno alla volta, lo zucchero, il rum ed il burro fuso amalgamando tutto con un cucchiaio di legno.

A parte montate gli albumi a neve ferma ed uniteli al composto.

Il composto sarà piuttosto compatto, tranquilli è normale.

Mettetelo nello stampo, livellatelo bene e mettetelo in forno per 40 minuti circa

A questo punto il risultato è quello che vedete nella foto.

Se poi volete fare i fighi la potete decorare con 2 cucchiai di gelatina di arance che spennellerete sulla ciambella e sulla quale farete cadere scaglie di cioccolato bianco (50 gr).
Ma assicuro che anche nuda si mangia volentieri

10 commenti:

alessandra ha detto...

Ma che meraviglia, adesso ne addento una fetta perchè ho giusto quella voragine di metà mattina da riempire!

Grazie Amanda, manine d'oro e piedini di fata!

Gloria ha detto...

io sono sprovvista di rum e quando andrò a comprarlo si inizierà a parlare di me (ma va bene purchè se ne parli come diceva oscar wilde) come una vecchia avvinazzata. vedo già i conciliaboli in piazza : ho visto la tubino ieri che comprava una bottiglia di rum...eh si bisognava capirlo che alla fine si sarebbe affidata alla bottiglia...
però visto che l'aspetto di questa ciambella è meraviglioso affronterò tutto questo. devo trovare un barilotto di rum..ma un uncino e un pappagallo non servono per questa ricetta? e se arrivasse johnny depp a portarmi il rum vestito da pirata dei caraibi? allora si che in piazza avrebbero da parlare...acquisterei un sacco di punti!!
pardon ho fame e straparlo. e non ho bevuto il rum.

alessandra ha detto...

@Gloria
Ti adoro quando straparli...

Quindici uomini, quindici uomini sulla cassa del morto...e una bottiglia di rum.

amanda ha detto...

stavo per metteremi a cantare anch'io :-)

suarakamansa ha detto...

e meno male che non dovevi scrivere niente questa settimana.

brava per scrivere e per la ricetta.

glielo faccio alla Genia.

suarakamansa ha detto...

se metto il rum è come se lo bevessi?

amanda ha detto...

@Suara:no non conta perchè un bicchierino a 190 gradi evapora, resta solo il profumo ma non lo senti assolutamente in bocca e neanche nel fegato.
Alla Genia fai la torta, fai le coccole, scaricale un bel film d'amore, regalale un bel libro di poesie (prova con Bestia di Gioia di Mariangela Gualtieri sono versi rasserenanti). E guai se sento ancora che la trascuri!

oriana ha detto...

ecco ora Amanda, per completezza d'informazione e gustarla al meglio, con cosa l'accompagnamo? Un thè o un ottimo prosecco?

amanda ha detto...

@Oriana: veramente non saprei l'ho presa a colazione con il the ed era deliziosa

Monachella ha detto...

buona, io fatta torta di mele qualche sera fa, stasera l'avrei fatta di nuovo.