9 ottobre 2010

La quiete prima della tempesta




E' quasi una regola di questo blog: niente post nel weekend, al limite un Tonino poeta, al massimo una ricetta di dolci nelle domeniche sonnacchiose.
Per fortuna abbiamo di meglio o d'altro da fare e siamo sconnessi.
Ma la settimana prossima sarà, temo, un delirio lavorativo e sarò poco connessa, e questo delirio lavorativo, lo sento, mi porterà alla dissociazione mentale.
Lunedì farò la geriatra al mattino (40 nonni cocoon da visitare alle terme) e la pediatra al pomeriggio. Martedì anche i medici vanno dal medico al mattino e farò l'audiologa al pomeriggio. Mercoledì la pediatra al pomeriggio e la geriatra alla sera e così via. Riuscirò a resettarmi il cervello ogni volta? A passare dai catarri stagionali dei bimbi agli enfisemi ed alle prostatiti dei nonni e da quelle alle protesi acustiche ed all'antibiotico per l'otite dei miei pazienti da audiologa? Insomma un delirio insensato per racimolare una cosa degna di essere chiamata stipendio e badate non mi lamento perchè lo scorso anno ho visto tempi peggiori in cui il reinserimento lavorativo extraospedaliero doveva rodarsi.
Così oggi, complice il fatto che il 3/4 ha deciso di fare un giro montano davvero troppo oneroso per le mie gambette, ho la cucina che pare la fucina del dio vulcano, preparo minestroni, verdure ecc ecc per sopravvivere ad una settimana in cui arriverò a casa troppo stanca per volermi così bene da mettermi a fare cose buone e sensate da mangiare.
La lavatrice intanto gira e gira chè ora fare la lavatrice di giorno feriale costa un patrimonio. Peccato essere soli in rete, perchè questa mia famiglia allargata mi piace un sacco ed è ormai una risorsa.
Quindi ovunque voi siate, nelle vostre faccende o ozi affacendati sappiate che vi "lovvo"

9 commenti:

maria grazia ha detto...

cara Amanda, ti lovvo anche io, io sono qui, in attesa che i miei imbianchini finiscano di verniciare stipiti e porte, sono immobilizzata... sino a che non avranno finito non posso fare nulla, ieri hanno prodotto un talco lieve che ha coperto tutto, che io ho tolto in parte, ieri sera, perchè era inutile pulire per bene sapendo che oggi avrebbero in parte replicato...
non posso neppure far andare la lavatrice, è tutto coperto dai teli.
La giornata fuori è triste, grigia, autunnale nel vero senso del parola, e non fa proprio venire voglia di uscire, avrei voglia di stare sotto le coperte al caldo a leggere, ma non posso fare neppure quello.
Ti auguro : Buon lavoro doc!

amanda ha detto...

che tristezza neanche leggere,qui per fortuna c'è il sole, e quello è noto fa miracoli.

resisti finiranno e poi avrai molto da fare :)

Tonino ha detto...

Oh mie lovvate !
Vi ritrovo in solitudine attiva
in una pausa fra interventi.
Vi leggo con il cuore
e immagino le cose da Voi scritte
con la Vostra voce.
Che gran fortuna aver serbato ,fra cellette neuronali, il tono ,l'impronta regionale che vi distingue e di cui porto sempre un bel ricordo.
Ora sono minuti di pausa, poi l'ultimo esame e poi via, in un pomeriggio freddo di spesucce.
Poi giungerà la notte e mi ritroverete nuovamente qui, fra luci a neon, bip, bip, telefono , immagini di una notte da fine settimana.Speriamo bene.
Il sabato sera dedicato alla focaccia ,questa settimana, non ci sarà,pazienza.
Ciao sempre belle,
ciao impolverate,
ciao gerio-pediatre
ciao filo-cagnolate
ciao a tutte Voi belle.

oriana ha detto...

allora sono in buona compagnia Amanda cara, io ve l'ho già detto martedì e mercoledì sarò fuori e quindi ora rimboccarsi le maniche e fare il lavoro di quei due giorni.
Certo la tua è una bella ginnastica mentale, nonnini e bimbetti!

oriana ha detto...

MG carissima non ti invidio!

alle ha detto...

anche il mio sabato è colorato di mille faccende, lavatrici che girano, stanze da riordinare, altre che necessitano di restyling, la cena, il pranzo della domenica.
Per fortuna anche qui c'è il sole, l'aria però è rinfrescata, approfitto per uscire e fare qualche commissione. Prima però una sbirciata al blog. Ci siete, anche quando non ci siete.....
Buone cose a tutti, sappiate che vi sostengo qualsiasi piccola o grande impresa dobbiate affrontare.

suarakamansa ha detto...

anche noi ti lovviamo, anche patatina.
anche Justin, se lo sapesse, ti loverebbe pure allui.

amanda ha detto...

oh Suara dici davvero anche Giastin,mi si sono aperti nuovi orizzonti :-)

Sara ha detto...

Non la sapevo la storia dei costi della lavatrice feriale! credevo che fosse solo in diurno il problema dei costi.
Per fortuna c'è un Poeta...
Sara