14 ottobre 2010

Tutti a casa

Mamma chissà se valeva la pena
fare tanta strada e arrivare qua.
La gente è la solita, non cambia scena,
la stessa che ho lasciato tanto tempo fa.
Hanno fame di soldi, hanno fame d'amore
e corrono a cento all'ora.
I loro figli non somigliano a niente,
l'adolescenza subito li divora.
E se potessi tornare indietro,
indietro io ci tornerei,
se potessi cominciare daccapo,
quello che ho fatto non lo rifareri.
Ora c'è un ragazza di vent'anni che vive qua,
con lei dormo la notte, divido la notte,
forse un giorno lei mi sposerà.
Ora c'è una miniera che ci danno mille l'ora per andare giù.
Quando usciamo inciampiamo nelle stelle,
perchè le stelle quasi non le vediamo più.
Meno male che c'è sempre qualcuno che canta
e la tristezza ce la fa passare,
se no vita questa vita sarebbe come una barchetta in mezzo al mare,
dove tra la ragazza e la miniera apparentemente non c'è confine,
dove la vita è un lavoro a cottimo
e il cuore un cespuglio di spine.





grazie a John che in musica fa sempre le scelte migliori

17 commenti:

alessandra ha detto...

Eh John è sempre John, raffinato e poetico...questa canzone è bellissima, non la conoscevo... allora un pensiero speciale ai minatori che finalmente tornano a respirare aria pulita a pieni polmoni!

giardigno65 ha detto...

e se smettessero di cantare ?

alessandra ha detto...

Giardi sei un pò criptico, mica ti capisco...

amanda ha detto...

forse dovrebbero smettere di cantare ed iniziare a cantargliele

claudia ha detto...

Questa canzone é veramente bella. E soprattutto mi sembra di un'attualità, in questi giorni, da fare quasi spavento...

amanda ha detto...

@claudia: questa canzone è stata scelta questa mattina alle 6 meno un quarto da John Vignola per salutare la risalita dell'ultimo minatore e mi è parsa una scelta così appropriata che ne ho fatto un post, in accordo con la sua fan del cuore

claudia ha detto...

Ah, ecco chi era John!! Ora si spiega tutto.
In effetti é ben più che appropriata.
Grazie a te, Amanda, che ci dai modo di esprimere la nostra sensibilità (gioie o dolori che siano) per quello che ci succede intorno

amanda ha detto...

de nada il ringraziamento è reciproco

alle ha detto...

sì questa notizia è l'unica bella,positiva,euforica da ormai lungo tempo. Auguro loro di ritrovare serenità, sicurezza nel
calore delle loro famiglie.

questa canzone è quasi visionaria, merito anche a chi l'ha saputa ricondurre alla vicenda dei cileni.

sono d'accordo con Claudia, Amanda è la nostra "provocatrice" di sentimenti nonchè "pusher" di sana
poesia e deliziosa chef stellare (decisamente più simpatica di Vissani)......

Gloria ha detto...

Amanda, ricordati della "cimbella". me ne spetta una fetta!

amanda ha detto...

domani avrte il post sempre che il risultato sia buono, il profumo è incantevole ma aspetto il 3/4 per mangiarla

amanda ha detto...

@Alle: ah no permettimi oggi la mia spacciatrice di emozioni è stata Ale con il suo Nick Drake

alle ha detto...

Amanda, niente da dire. Anche Ale
non scherza !

oriana ha detto...

ci sentiamo davvero coccolate in questo salotto, ottima musica, buon cibo, anche se metaforico, argomenti interessanti e una splendida compagnia.

claudia ha detto...

Sottoscrivo in pieno Oriana!
Questo fermento, che passa per nick drake e per la sacher torte tiene sveglio il cervello e i cuore :-)
Buona cena. Vo a vedere un film che mi hanno prestato: l'apparenza inganna. Conoscete?

amanda ha detto...

no poi ci racconti

maria grazia ha detto...

@Oriana, hai proprio ragione!