19 dicembre 2010

'' VOLGI LO SGUARDO ''

video



Volgi lo sguardo

Volgi lo sguardo
Immergi reti nel mare tutto blu
In acque pescose di miti remoti
Torni stanco e felice su rotta di casa.



Volgi lo sguardo
Spuntano occhi scleriti dal nero orizzonte.
Simili a stelle di galassia infernale
Spremi il motore, stringi il tabacco e rotta sul porto.



Volgi lo sguardo
Ritagli ricette, tagliuzzi biglietti
Sistemi pastori e magi reali
Disegni e decori su dolci di festa.



Volgi lo sguardo
Sbarrate le imposte le strade e le scuole
L’ irritate narici da nauseabondi odori
‘’In alto le mani ‘’ da facce di gesso.



Volgi lo sguardo
Lucine brillanti s’inseguono felici
Sfarzosi fiocchetti su rami d’abete
Collane e pendenti per regali opulenti .



Volgi lo sguardo
Candele e cartoni, in nero saccone
Nel freddo mattino scorgi per primo
Divina luce e duemila speranze.

TonDel ‘10


‘’ Alle soglie del nuovo anno siam vicini alla grande festa..’
Iniziava così ‘’Gioite’’ il mio augurio in versi e musica
dello scorso anno.
Per rinnovarVi gli auguri ,vi propongo una mia poesia scritta fra il 7 ed il 10 novembre 2010.
‘’Volgi lo sguardo’’ ha partecipato ad un simpatico concorso fra dilettanti e professionisti,
E’ stata letta e votata,ma non importa se non ha vinto o non ha avuto menzioni speciali.
Il mio intento era quello di essere al pari di altre al nastro di partenza .
La dedico a tutti i Tiffanyani, a coloro che commentano, ai sorvolatori.
Un saluto ed un augurio particolare
,permettetemi, ai nuovi amici , Franz, Milvia, Silvana e Margaret, i primi tre conosciuti di persona, ed a Sara che, come me, condivide la passione per le rose ed altro.
A Margaret che ospita la mia poesia nella sua ‘’casa’’ e di questo la ringrazio molto.
La dedico anche a chi trascorrerà le festività in solitudine, a chi ha avuto recenti dispiaceri, a chi non ha potuto intraprendere il solito viaggio, a chi ha paura dell’aereo,alla cuoca , alla ricamatrice, ai pendolari, agl’amanti degl’animali, ai podisti pensatori,ai commercialisti,ai nuovi papà,
La dedico a chi vorrebbe osservare il mare frangersi fra gli scogli , all’alba, prima della nuova alba del nuovo anno.
Auguri a tutti.
T.



http://lalettrice.splinder.com/

http://rossiorizzonti.splinder.com/

http://franzblog2.wordpress.com/

http://silvanascricci.wordpress.com/

http://noidelteatro.blogspot.com/

9 commenti:

oriana ha detto...

tonino grazie, del pensiero e della dedica. Sei sempre molto carino e... complimenti!

amanda ha detto...

grazie Tonino degli auguri, ma perchè 'sti poveri occhi c'hanno la sclerite?

alessandra ha detto...

Grazie Tonino! Un augurio di cose belle anche a te...
Ah il mare...

Gloria ha detto...

To, sei un mito. sei unico.
ti ricordi sempre di noi, ci vizi.
Grazie mille!!!

franzblog2 ha detto...

La notte festosa, di mille luci colorate e mille buone sensazioni, certo, molto più nella fantasia, molto più nel ricordo fantastico, molto più nella letteratura e nella poesia che nella realtà.
Ma il mare no, quello è reale, quello ancora ci ricorda, nella gelida brezza di un'ennesima alba, che c'è ancora vita, quindi speranza, quindi possibilità.
Ad esempio quella di incontrare sul cammino nuovi poeti, e nuovi amici, con cui condividere il meglio: le emozioni del cammino stesso.

Auguri a te, Tonino, di serenità e traboccante letizia !
Franz

Marilina ha detto...

Vedere l'alba del nuovo anno mentre il mare rifrange sugli scogli.
Ecco, questa è una cosa che desidererei.
Grazie Tonino, per la poesia, per i tuoi pensieri rivolti a noi, e per avermi acceso questo desiderio.
Cosa c'è di più progettuale dell'orizzonte del mare?
Vorrei vedere l'alba del nuovo anno mano nella mano di tutte le persone a cui voglio bene, e idealmente mano nella mano di quelle lontane e di quelle che non sono più qui.
Non credo però di trovare nessuno disposto a venire con me.
Di cuore, un mare di auguri Tonino!
E a tutti!

alle ha detto...

ma grazie, auguri anche a te e se
ti soffermerai a rimirare il mare, guardalo anche con i nostri occhi di pianura.

milvia ha detto...

Volgo lo sguardo... e incontro lo sguardo di nuovi amici: un bellissimo dono che mi ha fatto questo 2010 che ci sta lasciando.

Grazie di tutto, caro Tonino. Vedrò la prima alba, sentirò la canzone del mare, attraverso la tua poesia.

A te e alle vivissime ragazze di Tiffany (che mi rammarico di non aver potuto conoscere), auguro un Natale di armonia e calda intimità e un 2011 ricco di piacevoli, inaspettati doni.

Milvia

amanda ha detto...

Grazie mille Milvia sei la benvenuta